Passa ai contenuti principali

Galatina “Protocollo d’Intesa per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni dell’usura e dell’estorsione”

Si è svolto mercoledì 15 novembre alle ore 16 presso la Sala degli Specchi della Prefettura di Lecce, un incontro coordinato da Sua Eccellenza il Prefetto di Lecce Claudio Palomba, con il Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura il Prefetto Domenico Cuttaia, i referenti della Provincia di Lecce, i Sindaci dei comuni salentini, moltissime associazioni di categoria e i responsabili di numerosi ordini professionali. Finalità dell’evento era quello di firmare un “Protocollo d’Intesa per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni dell’usura e
dell’estorsione” nella nostra Provincia.
Galatina era presente con la vicesindaco Maria Giaccari e il consigliere Noel Alberto Vergine che hanno partecipato ai lavori, per far sentire ancora una volta la vicinanza da parte di Galatina a tutte quelle iniziative volte a ribadire che la legalità è l’unica strada percorribile verso la buona amministrazione della cosa pubblica.
"Estorsione e usura costituiscono uno dei mali principali del nostro territorio - dicono il vicesindaco Maria Giaccari ed il consigliere comunale Noel Alberto Vergine – e i due fenomeni non sono purtroppo di facile risoluzione se pensiamo che troppo spesso le denunce non arrivano a causa della paura da parte dei cittadini che subiscono e rimangono in silenzio. L’azione per debellare queste problematiche deve essere totale e deve coinvolgere le Forze dell’Ordine, le Istituzioni Pubbliche e anche quelle Private. La volontà di tutti è quella di provare a fare qualcosa di concreto per bloccare le pratiche di illegalità attraverso il protocollo appena sottoscritto".


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa