Passa ai contenuti principali

“Distinguiti, non confonderti”: una T-shirt per l’ANT

Distinguersi e non confondersi. In altre parole: porgere una mano, non voltarsi dall’altra parte dinanzi alle difficoltà del prossimo, risvegliare un senso di fratellanza e solidarietà, rifiutando soprusi e violenze di ogni tipo. È con questo intento che prende vita l’iniziativa “Distinguiti, non confonderti”, il motto che appare sulle T-shirt della solidarietà, il cui ricavato dalla relativa vendita sarà interamente devoluto alla delegazione ANT (Assistenza Nazionale Tumori) “Don Tonino Bello” di Nardò.


Le T-shirt potranno essere prenotate presso i seguenti esercizi:

  • Associazione culturale ricreativa “In viaggio con Momì”
    (Nardò, via Piave 8 – angolo via Boito, 389/4293986)

  • FaWi Professional Dance
    (Nardò, via G. Fortunato 25, 327/0434043)

  • Associazione “J Nardò Bianconera”
    (Nardò, via Generale Cantore 25, 340/7874258)

  • “Alchimie di bellezza” di Marco Marinaci
    (Nardò, via Rousseau 31, 320/7948870)

  • Belli & Monelli
    (Nardò, via E. Fermi 56, 324/0479918)

  • CrossFit Nardò
    (Nardò, via San Gregorio Armeno 22/b, 338/8212006)

“Distinguiti, non confonderti” è un’iniziativa solidale ideata e promossa da Tony De Paola, presidente dell’associazione “J Nardò Bianconera”, col supporto di Luciana Fracella, delegata ANT Nardò, e di don Riccardo Personè (al quale è possibile rivolgersi per l’acquisto delle T-shirt al numero cellulare 338/5944900). Hanno già manifestato la propria adesione al progetto il consigliere comunale delegato allo Sport, Antonio Tondo, il giornalista Lorenzo Falangone e il vice presidente della “J Nardò Bianconera”, Tiziano De Pirro. La grafica della T-shirt è a cura di Damiano Fasiello.

Una mano tesa verso il prossimo per distinguersi e mai confondersi. Tutti insieme, con la solidarietà nel cuore.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa