Passa ai contenuti principali

Cutrofiano «Mai per amore» Un convegno contro la violenza sulle donne

«Mai per amore» è il tema del convegno contro la violenza sulle donne. L’appuntamento è per sabato 25 novembre, alle 9, a Cutrofiano, nelle scuderie di Palazzo Filomarini in piazza Municipio. L’iniziativa realizzata in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è promossa dalla Pro loco di Cutrofiano, in collaborazione con l’associazione Syneimi e con i patrocini del Comune di Cutrofiano, Ambito territoriale sociale di zona di Galatina insieme al «Cav Malala», Ordini degli Psicologi, degli Assistenti sociali, degli Avvocati e Comitato Pari opportunità.

L’incontro è inserito nel Progetto «Diversità=Valore», che proseguirà con un corso di autodifesa, attività laboratoriali in alcune classi dell’istituto «Don Bosco» di Cutrofiano e si concluderà l’8 marzo, con una corsa dedicata alle donne ed un convegno pubblico.
L’obiettivo è contrastare, a tutti i livelli, il fenomeno della violenza di genere attraverso il coinvolgimento di tutti gli organismi pubblici e privati del territorio per progettare iniziative a carattere preventivo, conoscitivo, informativo, di contrasto e sostegno alle vittime di violenza.
Interverranno Marcello Maria Rizzo, vicepresidente del Comitato Pari opportunità dell’Ordine degli avvocati; Maria Vallefuoco, sostituto procuratore della Repubblica di Lecce, componente Pool Antiviolenza; Emma Ivagnes, vicequestore aggiunto della questura di Lecce; Paola Gabrieli, assistente sociale e responsabile Cav dell’Ats di Galatina; Elisa Alemanni, psicologa psicoterapeuta e presidente dell’associazione Syneimi. Modera Gianfranco Tundo, giornalista. Introducono i lavori il sindaco Oriele Rolli; Rosario Ligori, presidente della Pro loco e Roberta Altavilla, presidente dell’Ordine degli avvocati.

L’Ufficio Stampa

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa