Passa ai contenuti principali

Cutrofiano celebra la Giornata nazionale dedicata agli alberi

Anche l’amministrazione comunale di Cutrofiano celebra la Giornata nazionale dedicata agli alberi. In occasione della ricorrenza di domani, 21 novembre, il Comune promuove assieme all’istituto comprensivo di Cutrofiano la campagna di sensibilizzazione «Per fare un albero ci vuole un fiore», come dice una nota canzone.

In particolare, gli alunni lanceranno sui terreni bombe di semi, incapsulati in palline di argilla, preventivamente preparate dagli stessi grazie al kit fornito dallo Sportello Ambiente del Comune di Cutrofiano: un messaggio per dichiarare «guerra» al degrado ambientale, al fenomeno preoccupante del consumo di suolo e alla perdita di biodiversità.
«Gli alberi – dicono gli organizzatori – rappresentano i nostri amici più preziosi in natura, ci proteggono dall’inquinamento atmosferico e acustico, contribuiscono a mitigare gli effetti dei mutamenti climatici, riducono il pericolo di frane e smottamenti. Rendono unici i nostri paesaggi, ci regalano ombra, frutti, legno». Per questo, «affidiamo alle “bombe di semi” il nostro messaggio di rispetto per la terra e amore per la vita».


L’Ufficio Stampa

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata