Passa ai contenuti principali

Al MAUS l’anteprima della mostra dei ragazzi del Liceo Artistico e Coreutico “Ciardo-Pellegrino” di Lecce

Venerdì 24 novembre il MAUS Museo dell’Ambiente dell’Università del Salento (Ecotekne – via per Monteroni) mostrerà al pubblico in anteprima le opere realizzate dai ragazzi del Liceo Artistico e Coreutico “Ciardo-Pellegrino” di Lecce.
Le realizzazioni si sono svolte nell’ambito di un progetto di alternanza scuola lavoro che ha visto l’interazione del Liceo Artistico con l’Università del Salento.
Il lavoro dei ragazzi (classi 3F e 5F sezione AF) è stato volutamente ispirato alle collezioni del MAUS per mediare, con l’espressione artistica, il messaggio promozionale e culturale che dalle collezioni scientifico-naturalistiche del museo vuole raggiungere il pubblico di ogni età e tipologia.

Circa 30 le opere realizzate (in cemento, pietra leccese, ceramica invetriata, legno, dipinti) con l’intento di introdurre i ragazzi nel mondo della comunicazione scientifico-naturalistica. L’iniziativa ha anche rappresentato, per gli studenti, un’occasione di approfondimento di temi paleontologici (i fossili delle rocce salentine) e , per il museo , la possibilità di dare nuovo corpo e vita alla realtà dei fossili, pericolosamente spenta e impolverata se non correttamente proposta all’interesse del pubblico.

Alla giornata di allestimento interverranno il delegato del Rettore per le biblioteche e i musei, prof. Antonio Lucio Giannone, e la dirigente scolastica del Liceo Artistico e Coreutico, prof. Tiziana Paola Rucco. Il direttore del MAUS, prof. Genuario Belmonte, tutor universitario dell’iniziativa, accoglierà i ragazzi protagonisti accompagnati dai loro genitori e da chiunque altro volesse ricevere informazioni sulle opere realizzate e sui reperti in mostra nel MAUS, ad ingresso libero dalle 09.30 alle 12.30. I ragazzi, guidati dai loro insegnanti Gilberto Olita e Giovanni Scupola, illustreranno le opere esposte ai presenti in una anteprima della mostra temporanea che sarà aperta al pubblico del MAUS in primavera (marzo-giugno 2018) e che, come le altre iniziative del museo, sarà sostenuta da un catalogo dedicato e promossa nel calendario 2019 del MAUS stesso.

Genuario Belmonte, direttore del MAUS, commenta così l’iniziativa: “La proposta della ricerca scientifica universitaria come futura occasione di lavoro per i ragazzi portati ed educati ad esprimersi artisticamente, è di grande interesse nel tentativo di avvicinare la gente comune alla ricerca e alle testimonianze culturali del territorio, in una espressione della Terza Missione universitaria quanto mai centrata e pertinente”.

Info: 800-961993 (numero verde);

Genuario Belmonte, direttore del MAUS: genuario.belmonte@unisalento.it

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata