Passa ai contenuti principali

“VI RASSEGNA DEI CORI DELLE CITTÀ DEL CROCIFISSO”

Domani, venerdì 13 ottobre, alle ore 11, a Palazzo Adorno a Lecce, si terrà la conferenza stampa di presentazione della “VI Rassegna itinerante dei Cori parrocchiali delle Città del Santissimo Crocifisso”.
L’evento, patrocinato dalla Provincia di Lecce, quest’anno si terrà a Monteroni ed è promosso dall’Associazione Città del Santissimo Crocifisso. Nata cinque anni fa, l’Associazione mette insieme 23 Comuni che rappresentano 5 regioni dell’Italia Meridionale (Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e
Sardegna), con Comune capofila la città di Gravina di Puglia, con cui la Provincia di Lecce nel 2013 ha sottoscritto un Protocollo d’intesa.

La VI edizione della Rassegna dei Cori si terrà sabato 14 ottobre a Monteroni (Chiesa matrice Maria Santissima Assunta)‪, in occasione del 150° Anniversario del Miracolo del Crocifisso. Saranno undici le corali che, accompagnate dai parroci e dai sindaci delle rispettive città, raggiungeranno la città salentina, con il fine di promuovere il canto sacro e la devozione al crocifisso. Presenta la giornalista Nicla Pastore.

Per illustrare il programma, i dettagli, gli obiettivi e le novità 2017 dell’iniziativa, alla conferenza di presentazione interverranno il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, la vice presidente Paola Mita, il sindaco di Monteroni Angelina Storino, il segretario dell’Associazione Giuseppe Semeraro, il sindaco di Gravina in Puglia Alesio Valente.

Lecce, 12 ottobre 2017



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata