Passa ai contenuti principali

Scrittori di Classe Conad che quest’anno ha come tema il movimento e lo sport

Dopo tre edizioni, Scrittori di Classe il concorso di scrittura creativa ideato da Conad per le scuole primarie e secondarie di primo grado italiane torna sui banchi di scuola. Con una formula ormai ben rodata, messa a punto per promuovere la lettura e la scrittura creativa invogliando al lavoro di squadra tra compagni e con i professori.
Quest’anno Scrittori di Classe apre una finestra su un nuovo tema alla base del benessere:
il movimento e lo sport. Lo fa coinvolgendo otto campioni protagonisti delle cronache sportive e stimolando l'interesse verso le varie discipline praticate, soprattutto nei p giovani. Già, perché in Italia il 20 per cento dei bambini sono in sovrappeso e quasi il 10 per cento obesi. Il 18 per cento pratica sport ma per non p di un'ora alla settimana, il 35 per cento guarda la TV o gioca ai videogiochi per p di due ore al giorno e solo una scuola su tre riesce a coinvolgere i genitori in iniziative riguardanti l'attivi motoria.
Il tema integra quello dell’ultima edizione che ha visto la partecipazione di quasi 16 mila classi di 12 mila scuole, la creazione di oltre 6 mila racconti e quasi 4 milioni di libri distribuiti nei punti di vendita Conad di tutta Italia incentrato sulla cultura del cibo, la quali e la sicurezza alimentare. Entrambi temi a cui Conad porta il proprio contributo per educare i ragazzi alla necessità di una corretta alimentazione e al valore dello sport, del movimento, di una vita sana e attiva.

«Con Scrittori di Classe. Cronisti di Sport Conad vuole dare un contributo professionale e innovativo all'attivididattica, grazie anche all'apporto di alcuni importanti partner che ci affiancheranno nel percorso e al richiamo di alcune stelle delle sport che hanno accettato di "giocare" con noi e con i ragazzi delle scuole».


A livello nazionale, alle tre precedenti edizioni hanno partecipato 41.496 classi di 28.762 scuole con 17.136 racconti pubblicati e 10 milioni di libri distribuiti, mentre sul territorio di Conad Adriatico (Marche, Abruzzo, Puglia, Basilicata) hanno partecipato 5.662 classi con 2.595 racconti pubblicati.
Nella quarta edizione sono coinvolti otto campioni del presente e del recente passato nelle rispettive discipline sportive Gianmarco Tamberi, Rino Gattuso, Vincenzo Nibali, Federica Pellegrini, Marco Bellinelli, Ivan Zaytsev, Martin Castrogiovanni, Flavia Pennetta legati ad altrettanti sport tra i più praticati e diffusi in Italia: atletica, calcio, ciclismo, nuoto, pallacanestro, pallavolo, rugby e tennis. Oltre a Dan Peterson, famoso allenatore di pallacanestro, giornalista sportivo, grande comunicatore e motivatore, presente in video con pillole di approfondimento sullimportanza dello sport e sulle tematiche del progetto. Ogni campione, assieme al giornalista della Gazzetta dello Sport partner dell’iniziativa assieme a LibProgetti Educativi e Giunti Scuola – specializzato nella sua disciplina, ha preparato una frase legata a un tema. La classe che la sceglierà dovrà elaborare un racconto di fantasia e una traccia per un’intervista (in tema) da fare allatleta che ha preparato il tema.
Le classi valuteranno gli elaborati e le interviste delle altre classi tramite il consolidato sistema di votazioni incrociate. A dicembre le classi vincitrici incontreranno il campione assieme al giornalista della Gazzetta dello Sport e realizzeranno l'intervista. A gennaio 2018 le storie e le interviste delle otto classi vincenti saranno sviluppate dai giornalisti e quindi pubblicate in una collana di otto libri che parleranno di sport e di campioni, in distribuzione in tutti i punti di vendita Conad dal 19 marzo al 13 maggio.



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa