Passa ai contenuti principali

PROVINCE: IL RICHIAMO DEL CPRLE AL GOVERNO ITALIANO

 “Ieri a Strasburgo, nel Congresso dei Poteri Regionali e Locali d’Europa, abbiamo votato la raccomandazione al Governo italiano relativa alla riforma Del Rio sulle Province e ai tagli di bilancio alle stesse”.A parlare è Simona Manca, rappresentante Upi nella delegazione italiana presso il CPRLE, all’indomani della votazione sulle raccomandazioni dell’organismo europeo sulla democrazia regionale e locale in Italia.Ufficio Stampa Provincia di Lecce
“Il governo italiano è stato “bacchettato” dalle istituzioni europee per i tagli iniqui ai bilanci degli Enti Locali e, in particolare, delle Province”, prosegue. “Queste istituzioni non hanno a disposizione risorse sufficienti per assicurare lo svolgimento delle loro funzioni e, quindi, occuparsi delle scuole, delle strade, dei propri beni culturali”.
E aggiunge: “I risultati del monitoraggio effettuato dalla Commissione del Congresso in Italia non fanno che confermare la necessità ed urgenza che nel nostro Paese si ripristinino le prerogative costituzionali delle Province, prime fra tutte l’autonomia finanziaria e l’autonomia organizzativa”.
“Il Governo ha l’occasione della Legge di Bilancio 2018 per porre rimedio alle emergenze di bilancio delle Province assicurando loro risorse necessarie per assicurare i servizi essenziali. Quanto alle questioni di carattere istituzionale derivate dalla riforma delle Province, il monitoraggio ha rilevato diversi elementi di difformità dalla Carta europea delle Autonomie locali, a partire dal sistema di governance: criticità che dovranno essere affrontate e risolte nella prossima legislatura”. conclude Simona Manca, che nella delegazione italiana era affiancata da vice presidente Upi Carlo Riva Vercellotti e dal presidente della Provincia di Brescia e di Upi Lombardia Pier Luigi Mottinelli.
Tutti insieme hanno chiesto al Congresso “di avviare una interlocuzione urgente con il Governo italiano, prima dell’approvazione definitiva della Legge di Bilancio”.

Lecce, 19 ottobre 2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa