Passa ai contenuti principali

PORTOSELVAGGIO OSPITA L’MTB MARATHON

Si terrà domenica 8 ottobre la prima edizione di MTB Marathon, gara del campionato regionale Iron Bike MTB specialità “gran fondo”. Si tratta di una manifestazione organizzata da Asd Hab Cycle con il patrocinio del Comune di Nardò e la collaborazione di Asd Swat e JNardò Bianconera. La gara si svolgerà quasi del tutto su percorsi “fuori strada” tranne qualche attraversamento e piccoli tratti di viabilità extra urbana a basso traffico. I partecipanti sono oltre 400. I territori interessati sono quelli dei comuni di Nardò e in piccola parte anche di Galatone.

Si parte e si arriva a Santa Maria al Bagno attraverso due percorsi, quello lunga da 62 km riservato ad atleti tesserati e quello corto da 40 km aperto anche agli escursionisti in possesso di certificato di idoneità alla pratica ciclistica sportiva. Il circuito parte da lungomare Emanuele Filiberto (all’altezza del Grand Hotel Riviera), via Puccini, via De Ferraris, strada provinciale n. 90 Santa Maria-Galatone, via Mauro, via Cafaro, via Bragadin, via Daunia, via Japigia, via Martinez e attraversa s.p. n. 90, strada Marchesana, via Marinetti, via Brunelleschi, via Mondonuovo, strada Santa Maria, via Dei Fiori, lungomare Emanuele Filiberto, piazza Santa Caterina, via Micca, via Verga, via Madonna Dell’Alto, strada Panoramica, tratto nello sterrato (viabilità laterale di Villa Papadia), prosegue all'interno del Parco di Porto Selvaggio, attraversa s.p. 286 (strada Cucchiara), strada Masseria Brusca, tratto sterrato, strada Sciogli, attraversa Villaggio Torre Inserraglio 2, via Socrate, lungocosta sterrato, località Rinaru, s.p. 286, prosegue all’interno del Parco di Porto Selvaggio e quindi su via Cantù. Da qui la gara si snoda sui due differenti percorsi. Il primo di 40 km prosegue su lungomare Giulio Verne, piazza Santa Caterina, strada Torre Santa Caterina, strada Santa Maria, via Dei Fiori, lungomare Emanuele Filiberto e arrivo all’altezza del Grand Hotel Riviera. Il secondo di 60 km prosegue su strada Madonna Dell’Alto, strada Panoramica, tratto nello sterrato (viabilità laterale di Villa Papadia), interno del Parco di Porto Selvaggio, s.p. 286, strada Masseria Brusca, lungocosta sterrato, località Rinaru, di nuovo Parco, via Cantù, lungomare Giulio Verne, piazza Santa Caterina, strada Torre Santa Caterina, strada Santa Maria, via Dei Fiori, lungomare Emanuele Filiberto e arrivo all’altezza del Grand Hotel Riviera.
Con ordinanza n. 535 del dirigente dell’Area Funzionale n. 3 Cosimo Tarantino è stata disposta la sospensione della circolazione stradale, a partire dalle ore 8, su tutte le vie interessate dal percorso e per il tempo necessario al passaggio dei partecipanti, e il divieto di sosta su ambo i lati delle vie per tutta la durata della manifestazione.
Per noi lo sport - spiega l’assessore al Turismo Giulia Puglia - si coniuga in maniera naturale con la promozione del territorio, visto che qui domenica oltre agli atleti ci saranno moltissimi appassionati della disciplina che avranno la possibilità di fare una esperienza unica e di ammirare le bellezze di un percorso di gara molto bello. Oltre al fatto, ovviamente, che sarà un momento estremamente positivo per attività commerciali e strutture ricettive. Ben vengano quindi eventi sportivi come questo”.
Ancora una volta - ricorda il consigliere con delega allo Sport Antonio Tondo - lo sport esalta le bellezze del nostro magnifico territorio. Sugli splendidi percorsi di Portoselvaggio e non solo, si celebrerà un attesissimo evento sportivo, che richiama atleti da ogni parte della Puglia e anche oltre. Complimenti agli organizzatori”.
Ufficio stampa






Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa