Passa ai contenuti principali

AGONES 2015 – PRONTI PER LA FASE FINALE DEL TORNEO DI CALCETTO

Saranno “Tigre”, “Pantera, “Galatina” e “Sogliano” le quattro squadre che accedono in finale al torneo di calcetto organizzato dai volontari del Servizio Civile Nazionale – progetto “Agones 2015” coinvolgendo i ragazzi immigrati di varia fascia d’età.
Il 28 ottobre sarà ancora una volta il campetto comunale di via Cuneo il teatro di una “festa” dell’integrazione che è iniziata sabato scorso con la partecipazione di sessanta stranieri provenienti da
vari paesi come Senegal, Eritrea, Gambia, Costa D’Avorio, Mali. Le associazioni coinvolte da parte dei volontari sono due: la cooperativa sociale A.r.l. “Polvere di Stelle” e il Circolo “Arci” di Galatina, che hanno accolto con entusiasmo l’invito del Servizio Civile Nazionale a far partecipare i ragazzi presenti nelle rispettive strutture.
Un ringraziamento all’assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili, Maria Giaccari, che ha supportato i volontari per una buona riuscita del torneo, al consigliere comunale Marcella Cesari e agli sponsor Farmacia Licignano, Pierluigi Spedicato gioielli, Kloris – Complementi d’arredo per la loro disponibilità a sostenere l’iniziativa.
“È stato un pomeriggio di sport e allegria quello di sabato 21, - afferma l’assessore Maria Giaccari, - Sono convinta che l’entusiasmo con cui i ragazzi hanno disputato le partite, sarà presente anche nel corso della semifinale e della finale di sabato prossimo”.
Fischio d’inizio ore 16.00 per le semifinali; a seguire la finale del torneo.
Al termine della manifestazione si terrà la cerimonia di premiazione alla presenza delle autorità comunali.
Vi aspettiamo!
Ufficio stampa comune di Galatina

I volontari del progetto:
Gloria Romano
Piergiuseppe Sabella



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa