Passa ai contenuti principali

Università del Salento Economia fondamentale, benessere e coesione sociale nel Mezzogiorno

Il 6 settembre (dalle 15,00 alle 19,30) si svolgerà, presso il Rettorato dell'Università del Salento (sala "Museo") un convegno sul tema: "Economia fondamentale, benessere e coesione sociale nel Mezzogiorno".
Il convegno, al quale parteciperanno studiosi e operatori del settore delle politiche di sviluppo e delle politiche sociali, si tiene nell'ambito del meeting della rete internazionale di ricerca sull'economia fondamentale (foundational economy), in programma a Lecce (Università del Salento) il 5 e 6
settembre.
Il dibattito verterà su un approccio socio-economico innovativo sviluppato a partire dal 2013 da una rete di ricerca internazionale fondata nell'Università di Manchester, alla quale partecipano anche studiosi italiani (Università del Salento, di Torino, Federico II di Napoli, Cattolica di Milano).
Secondo l'approccio dell'economia fondamentale, per le politiche di sviluppo contemporanee, è cruciale irrobustire una piattaforma di attività economiche, di beni e di servizi destinata a costituire l'infrastruttura economica della vita quotidiana. Attività come la produzione e la distribuzione alimentare, la sanità, l'istruzione, i trasporti, la costruzione di abitazioni, il trattamento dei rifiuti, la distribuzione dell'acqua, del gas e dell'energia, le telecomunicazioni sono sempre meno accessibili per le famiglie e le comunità. La sfida per gli operatori teorici e pratici è quella di individuare strumenti sostenibili in grado di garantire la disponibilità di questi beni e servizi irrinunciabili.

I relatori del convegno sono:
- Salvatore Negro (Assessore al Welfare – Regione Puglia);
- Karel Williams (Università di Manchester);
- Gianfranco Viesti (Università di Bari);
- Salvatore Colazzo (Università del Salento – Espéro Community Care);
- Rossano Pazzagli (Università del Molise – Direttore del Centro di Ricerca per le Aree Interne e gli Appennini);
- Katia De Luca (Cooperative di Comunità - Legacoop Puglia);
- Letizia Bindi (Università del Molise – Centro di ricerca Biocult).


Il convegno è organizzato dal Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'Uomo, con il patrocinio dell'Assessorato al Welfare della Regione Puglia.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa