Passa ai contenuti principali

SERVIZI AGLI ALUNNI DISABILI.

In riferimento all’avvio dei servizi per disabili negli istituti superiori del territorio salentino, interviene la vice presidente della Provincia di Lecce Paola Mita.

“Ho incontrato ieri i responsabili della Asl, al fine di affrontare e risolvere l’emergenza legata alla necessità dell’avvio dei servizi ai disabili nelle scuole salentine, nelle more della conclusione delle procedure di gara avviate dall’Ente per l’affidamento del servizio di assistenza ai disabili delle scuole superiori della Provincia di Lecce”, spiega.Ufficio Stampa Provincia di Lecce


“A seguito di questa riunione, che ha permesso di tamponare i casi più gravi ed urgenti, il presidente della Provincia Antonio Gabellone ha convocato, per il 28 settembre prossimo, un incontro con il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale e la Asl, in modo da definire le modalità di gestione congiunta del servizio di assistenza agli studenti disabili”, continua Paola Mita, che ha anche la delega al Welfare.

“Dobbiamo proseguire tutti nell’impegno verso l’obiettivo comune di garantire pari opportunità di accesso all’istruzione superiore per i ragazzi e le ragazze diversamente abili e, contemporaneamente, di dare un supporto alle loro famiglie”, conclude la vice presidente.

Lecce, 20 settembre 2017


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 22 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata