Passa ai contenuti principali

Premio Internazionale “Duchessa Lucrezia Borgia Cultura e Scienza”

Il professor Luciano Tarricone, ordinario di campi elettromagnetici al dipartimento di ingegneria dell’innovazione dell’Università del Salento è stato insignito del Premio Internazionale “Duchessa Lucrezia Borgia Cultura e Scienza” città di Bisceglie e città di Ferrara.
Un riconoscimento alla cultura e alla scienza che ogni anno premia personalità nell’ambito culturale e scientifico, che nella loro carriera professionale e per il loro impegno sociale hanno raggiunto traguardi significativi. Il premio, alla sua seconda edizione, è organizzato dall’associazione culturale biscegliese “Osservatorio Nazionale Duchessa Lucrezia Borgia” e vede l’alto patrocinio della città di Bisceglie e
della città di Ferrara, della Regione Puglia, di Puglia365 promozione Cultura e Turismo e della Provincia Bat.



Luciano Tarricone (Galatone, 24-5-1966) dal 2011 è professore Ordinario di Campi Elettromagnetici (EM) presso l'Università del Salento, dove coordina un gruppo di ricerca ed il laboratorio EML2.
Si occupa di interazione fra campi EM e sistemi viventi, tecnologie EM per i sistemi wireless intelligenti, trasmissione di potenza wireless, RFID, EM computazionale.
È membro dell’Assemblea Generale della European Microwave Association (EuMA) dove rappresenterà l’Italia dal prossimo gennaio sino al 2019, Chapter Chair per l'Italia Centro-Sud dell'IEEE (la più grande associazione scientifica mondiale nel settore dell'ingegneria elettrica ed elettronica), consulente di aziende ed enti nazionali ed internazionali, e fa parte dei comitati scientifici delle principali riviste e conferenze mondiali del settore. È autore di due libri ed editor di 3 libri a diffusione internazionale, e di oltre 400 lavori pubblicati nelle principali riviste e conferenze scientifiche mondiali.

Lecce, 13/9/2017


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 22 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata