Passa ai contenuti principali

Sulla ribalta della serie B l’Olimpia SBV Galatina

Sulla ribalta della serie B l’Olimpia SBV Galatina mette in vetrina , nel suo roster, tre giovani atleti, di cui due provenienti dal proprio vivaio.
Queste collocazioni sulla scacchiera soddisfano la copertura dei ruoli ancora vacanti, dando a mister Stomeo un quadro quasi completo dell’organico tecnico.

L’incertezza potrebbe riguardare il potenziamento di un ruolo (????) che , voci di corridoio, individuano in un giocatore di spessore che per esperienza e capacità funga da leader del gruppo.
Le trattative sono in stato avanzato e certamente, prima delle vacanze ferragostane, verrà fuori ruolo e nominativo del giocatore così da definire in linea di massima la struttura del sestetto.
Per il momento il centrale Alessio ROSSETTI , classe’ 99 ,190 cm, si colloca nella prima linea blu-celeste ,forte dell’esperienza di tre campionati di serie C giocati a livelli importanti e dei tanti campionati di categoria svolti.
Nel duplice ruolo di centrale-opposto lo segue il compagno Lorenzo PERSICHINO, classe 2000, 198 cm, da sempre nelle giovanili della SBV e con due campionati di serie C alle spalle, nonostante la giovane età. Saranno le opportunità o le scelte tecniche a definire il ruolo in cui verrà impiegato , data la duttilità che l’atleta ha espresso nei campionati giovanili.
Nel ruolo di laterale un altro diciottenne, Davide PETROSINO classe ’99,188 cm, proveniente dal Calimera si affaccia sulla ribalta nazionale, preceduto da positive credenziali e valutazioni in mano a mister Stomeo.

Ora si attende la calendarizzazione della preparazione precampionato per fare la conoscenza dei nuovi atleti e capire ,con le prime amichevoli , le potenzialità di questa giovane squadra.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa