Passa ai contenuti principali

Showy Boys - Lube Volley: e sono 2!

Cresce l’interesse della Lube Volley nei confronti del vivaio della Showy Boys Galatina. Dopo Francesco Carcagnì, anche suo fratello Alessio, entra nell’orbita del prestigioso club di Superlega di pallavolo. Classe 2001, Alessio è un altro prodotto del settore giovanile della società galatinese che proprio quest’anno festeggia i 50 anni dalla nascita.

Il centrale bianco-verde, che ha militato in tutti i campionati giovanili della società in cui è nato e cresciuto sotto la guida del tecnico Gianluca Nuzzo, arriva in terra marchigiana forte di un curriculum di tutto prestigio per un atleta che era entrato nelle mira di altre società pugliesi e non.
“Alessio ha avuto una costante progressione tecnica e tattica che ha permesso di essere inserito anche nella rosa della serie D dello scorso anno – afferma il coach Nuzzo – ha esordito in campionato dimostrando anche la sua presenza in campo in momenti cruciali”.
Al giovane atleta della Showy Boys Galatina si prospetta l’opportunità di perfezionare il suo bagaglio tecnico confrontandosi con i pari età tesserati della Lube Volley Civitanova Marche.
“L’antica scuola pallavolistica galatinese targata Showy Boys e colorata bianco-verde continua a dare risultati significativi con l’approdo di suoi atleti in club di respiro nazionale – dichiara il direttore tecnico Francesco Papadia – dopo Francesco Carcagnì ora anche Alessio. E sono 2!”.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa