Passa ai contenuti principali

SGM AVARIA BUS LINEA LECCE-TORRE CHIANCA RIPARATO TEMPESTIVAMENTE

Sgm, società che gestisce il trasporto pubblico in città, interviene per fare alcune precisazioni riguardo i due episodi di avaria accaduti a bus nella giornata di sabato e martedì scorsi e che hanno coinvolto due corse della linea che collega Lecce a Torre Chianca.
Scusandosi per i disagi eventualmente procurati ai cittadini, Sgm evidenzia che i due episodi di avaria sono stati causati, inevitabilmente, dalle altissime temperature che ormai da settimane sfiorano e superano i 40° in città e che, per contro, non possono essere addebitati alla scarsa manutenzione dei mezzi, che Sgm effettua regolarmente su tutto il parco macchine.

Per quanto riguarda il guasto che ha coinvolto il mezzo che ieri (8 agosto) percorreva la linea Lecce-Torre Chianca, Sgm precisa che, contrariamente a quanto ha affermato alla stampa il commissario territoriale della Ugl Vito Perrone, il bus non è stato rimorchiato da un carro attrezzi, ma bensì riparato prontamente in loco al capolinea, con la sostituzione di un tubo dell’impianto di raffreddamento del motore, deteriorato a causa delle altissime temperature ambientali. Con la stessa sollecitudine, è stata trattato l’episodio di sabato scorso (5 agosto) che ha interessato il bus in avaria sempre sulla linea Lecce-Torre Chianca, in questo caso con la sostituzione del mezzo guasto.
Allo stesso tempo, al fine di stigmatizzare le strumentalizzazioni su quanto accaduto, Sgm evidenzia che per tutta la durata dell’esercizio, dalle 6.00 alle 22.00, è sempre attivo un servizio clienti telefonico che risponde allo 0832.340898 (il servizio info è comunicato anche sulle paline dei bus), utilizzato peraltro proprio dai cittadini in questi due sfortunati episodi.
Riguardo, invece, al parco macchine, definito come “obsoleto” dal commissario territoriale della Ugl Vito Perrone, la società Sgm precisa che quello in esercizio a Lecce è tra i più giovani d’Italia.
9 agosto 2017


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 22 Agosto 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa