Passa ai contenuti principali

“SE’-MENTI IN FESTA”: AL VIA DOMANI A MARITTIMA IL FESTIVAL DEL COMMERCIO EQUO-SOLIDALE

Domani, giovedì 3 agosto a partire dalle 21, piazza Principe Umberto, nel cuore di Marittima (frazione del Comune di Diso), ospiterà la seconda edizione di “Sè-Menti in Festa”, il Festival del Commercio Equo-Solidale e Sociale del Salento, organizzato dalla Bottega Equo-Solidale di Marittima, in collaborazione con il Comune di Diso e con il patrocinio della Provincia di Lecce.


L’evento, presentato nei giorni scorsi a Palazzo Adorno a Lecce dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e dal vice direttore generale con delega agli eventi della Bottega Equo-Solidale Francesco Casciaro, punta a sensibilizzare verso il consumo critico, il commercio sostenibile, la tutela dell’ambiente e dei piccoli produttori e, al tempo stesso, a valorizzare la storia di Marittima con i suoi monumenti e le sue opere d’arte.

Il programma, infatti, prevede l’allestimento di più di sette stand sui prodotti e sugli articoli del commercio equo-solidale e sociale (alimentari, artigianato, abbigliamento, cosmesi) e sei percorsi culturali itineranti (Griko salentino con Silvano Palamà e Rocco De Santis; monumenti e storia di Marittima; scultura; tele del ‘700 della Chiesa Madre; spezie del mondo). In cartellone anche degustazioni, tavole rotonde, dialoghi tra esperti e il concerto finale dei Green Soul.

Lecce, 2 agosto 2017





Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa