Passa ai contenuti principali

Nardo' Mellone rilancia l’azione di governo: “adeguata l’efficacia della giunta ai bisogni della città”

Cambia la squadra di governo a Palazzo Personè. Il sindaco Pippi Mellone ha varato oggi un nuovo assetto della giunta avvicendando Graziano De Tuglie, Francesco Plantera e Giulia Tedesco con Ettore Tollemeto, Mino Natalizio e Giulia Puglia e calibrando e arricchendo le deleghe a ciascun assessore. L’obiettivo è rilanciare l’azione amministrativa e adeguare l’efficacia dell’esecutivo alle sempre crescenti necessità della città. La nuova composizione della giunta (e relative deleghe) è la seguente:

  • Oronzo Capoti (vicesindaco e assessore alle politiche dei lavori pubblici, manutenzione stradale e illuminazione pubblica);
  • Stefania Albano (assessore agli affari generali, servizi demografici e statistici, toponomastica, pari opportunità, qualità dei servizi al cittadino, diritti civili e volontariato);
  • Mino Natalizio (assessore all’ambiente, parchi ed aree protette, verde pubblico, servizi ecologici e musei);
  • Gianpiero Lupo (assessore alle finanze, tributi, gestione e manutenzione del patrimonio e catasto, programmazione e risorse umane);
  • Maria Grazia Sodero (assessore alle politiche sociali, politiche per la famiglia, emergenza abitativa, piano sociale di zona, istruzione);
  • Ettore Tollemeto (assessore alla cultura, polizia locale, urbanistica, rigenerazione e riqualificazione dell’edificato, condono edilizio e lotta all’abusivismo edilizio, demanio, politiche giovanili, innovazione e formazione);
  • Giulia Puglia (assessore allo sviluppo economico, commercio, industria, agricoltura, sportello unico per le imprese, artigianato, mercati, caccia, turismo).
I neretini, giustamente, chiedono risposte continue - spiega il sindaco Pippi Mellone - e io sento il dovere di adeguare l’efficacia e il tempismo della mia squadra di governo ai bisogni e alla voglia di crescita della comunità. Non nascondo che è una verifica che ritengo necessaria più o meno ogni dodici mesi per misurare quanti e quali obiettivi abbiamo raggiunto e quindi per tenere sempre alti gli standard di operatività della giunta. Siamo tutti pro-tempore, me compreso, questo deve essere sempre molto chiaro. Negli ultimi tempi ho rilevato un po’ di lentezza e amnesie nel lavoro di qualche assessore e ho deciso di procedere con gli avvicendamenti e di calibrare le deleghe. Rilanciamo così l’azione della giunta con gli ingressi di Ettore Tollemeto, Mino Natalizio e Giulia Puglia e tiriamo la volata verso nuovi traguardi, sempre funzionali agli interessi della nostra città. È una giunta oggi complessivamente più giovane, una squadra fresca e competente, ancora più trasversale per provenienze e collocazioni politiche, anche perché non nascondiamo una armoniosa convergenza politica e amministrativa con il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, con l’assessore Loredana Capone e in generale con il percorso dell’ente regionale.
Noi abbiamo l’occasione imperdibile di cambiare la città - puntualizza ancora - e mi piace pensare a questo come a una bussola di tutto quello che facciamo e che faremo. È ovvio che sono scelte molto sofferte dal punto di vista personale, che non faccio certo a cuor leggero. Per questo ringrazio di cuore Graziano De Tuglie, Francesco Plantera e Giulia Tedesco per la disponibilità e l’impegno che hanno profuso in questo primo anno di amministrazione”.
Ufficio Stampa





Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa