Passa ai contenuti principali

“LE NOTTI DEL MITO”

Cinque giorni per scoprire “dal vivo” l’identità storica e culturale del Salento. Al via l’evento che da sei edizioni affascina grandi e piccoli: “Le notti del Mito”, in programma dal 9 al 13 agosto a Kalòs, l’Archeodromo del Salento a Caprarica, con il patrocinio della Provincia di Lecce.Ufficio Stampa Provincia di Lecce


Le serate ricche di fascino, di musica e di sogni riporteranno i visitatori indietro nel tempo e permetteranno di vivere al fianco dei mitici antenati salentini in un affascinante percorso culturale nella quotidianità dell’antica Messapia. Si tratta di una suggestiva rievocazione storica che riporta alla luce lo splendore dei Messapi, il popolo tra due mari. Lungo i suggestivi declivi della Serra di Tiberio, Ottavio e Costantino, attraverso la visita guidata nel museo Kalòs, si assisterà ad un vero e proprio kolossal storico, che per scoprire le radici dell’identità culturale del Salento.

In occasione dell’edizione numero sei tantissime sono le prestigiose collaborazioni, per una rievocazione storica appassionante e suggestiva e uno spettacolo unico in tutta Italia. Il  9, 10 e 11 agosto, oltre alla rievocazione dei Messapi, ci sarà la partecipazione dei Cavalieri de li Terre Tarantine, con una spettacolare immersione nel  mondo degli opliti. Il 12 e il 13 agosto, invece, i Renactors dell'Associazione Cerva Regia catapulteranno i visitatori nella vita quotidiana dei Messapi.

Al termine del fantastico viaggio nel tempo, le  notti “da sogno” continuano nell’area concerti del parco (ad ingresso libero), con musica e sapori della tradizione salentina, grazie alla presenza degli stand gastronomici.

Ecco il calendario degli eventi musicali, ogni sera un diverso programma, dove la grande energia dei tamburelli sarà protagonista:

9 agosto:  i Ritmo Binario, un gruppo di ragazzi legati dalla passione per la musica, il cui progetto si fonda sull’idea di contaminare il genere musicale a capo della tradizione salentina, la pizzica, riproponendo in chiave contemporanea i grandi classici della musica popolare e non.

10 agosto: Gruppo Folk 2000, che con i suoi brani racconta in chiave moderna la storia culturale della nostra terra, dei suoi problemi, delle sue tradizioni; i Scianari, uno dei gruppi più apprezzati e coinvolgenti delle maggiori manifestazioni salentine, grazie alle notevoli esperienze musicali dei singoli componenti ed alla passione per la pizzica e le musiche di tradizione.

11 agosto: Alla Bua, gruppo etnomusicale dedito alla ricerca e diffusione del patrimonio culturale della tradizione musicale salentina, che propone una versione molto colorita e ricca di sottigliezze ed energie sempre rinnovate.

12 agosto: Antonio Castrignanò, il grande artista, voce e tamburo, de La notte della Taranta, che coinvolgerà tutti con i suoi travolgenti suoni.

13 agosto: Grande chiusura con i Tamburellisti di Torrepaduli, che con la loro arte da sempre lavorano al recupero delle tradizioni del Salento. Infine, l’ironia dei Party Zoo Salento di Giampaolo Catalano e Pasquale Zonno.

L’ingresso all’area concerti è gratuito; l’ingresso alla rievocazione storica ha un costo di 8 € per gli adulti, 5 € per i ragazzi dai 6 ai 14 anni e ingresso libero per i bambini da 0-6 anni. 

Lecce, 3 agosto 2017

 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa