Passa ai contenuti principali

Boomdabash, saranno gli ospiti italiani del Concertone finale del 26 agosto a Melpignano

Con un’esplosiva Acqua de la funtana che mescola jazz, blues, reggae e pizzica,  i Boomdabash,  saranno gli ospiti italiani del Concertone finale del 26 agosto a Melpignano, diretto da Raphael Gualazzi. La band  completa il cast  de La Notte della Taranta, ventesima edizione,  insieme agli ospiti internazionali Gregory Porter, Suzanne Vega, Yael Deckelbaum, Pedrito Martinez, Gerry Leonard e Tim Ries. Reduci dal disco di platino, consegnato ai Wind Music Award,  per la hit “Portami con te” che ha raggiunto quasi 16milioni di visualizzazione su youtube, i Boomdabash,  formazione reggae  composta da Bige Bash, Pajà, Blazon, Mr. Ketra,  sarà chiamata, ad interpretare tre brani del repertorio di tradizione.

“Una scelta ben precisa nel ventennale  del Concertone, quella della Fondazione La Notte della Taranta,  parlare ai giovani ricontestualizzando la tradizione salentina attraverso i nuovi linguaggi musicali che arrivano al cuore del pubblico che ogni anno si rinnova. Come nel 1998 si tratta di un  nuovo inizio, una scommessa per allargare la consapevolezza e la conoscenza del ricco patrimonio di musica popolare del Salento. Abbiamo voluto valorizzare le produzioni musicali della Puglia che ancora una volta dialogano con le sonorità del mondo”, spiega il presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera. “L’Orchestra Popolare è oggi una band dal suono definito che conquista il vasto pubblico e che nel suo tour ha dialogato con i Sud Sound System con gli Apres La Classe, formazioni che insieme ai Boomdabash partendo dal Salento hanno conquistato il mercato nazionale”

I Boomdabash stanno riscuotendo un grande successo e questo può essere considerato per la band un anno d’oro. Il loro disco d’esordio risale al 2008. Il titolo è UNO. Il progetto colpisce per la freschezza dello stile, il modo innovativo di guardare al reggae, le produzioni ricercate e la scelta di esprimersi e comunicare utilizzando due lingue contemporaneamente: il patois giamaicano ed il dialetto salentino. Tutto questo consacra presto questi quattro ragazzi del sud come una delle più solide e apprezzate realtà della penisola e, negli anni, i Boomdabash vengono apprezzati per la duttilità musicale, l'attenzione verso il sociale e la capacità di innovarsi e rinnovarsi. Nel maggio 2011, a distanza di tre anni dalla fortunata uscita del primo lavoro, i Boomdabash pubblicano il secondo progetto discografico, "MADE IN ITALY", anticipato dalla hit track " MURDER" che porta la band alla vittoria dell'MTV New Generation sul palco degli MTV Days a Torino. Dopo questo traguardo, per i Boomdabash inizia un viaggio lungo due anni: un tour che  attraversa l'Italia dal Nord al Sud con oltre 100 date.
“Made in Italy”diventa così il prodotto più rappresentativo della reggae band salentina, in quanto nato dal loro processo di maturazione e crescita artistica.
A giugno 2012 entra in rotazione radiofonica un altro successo nazionale "DANGER", che in brevissimo tempo diventa una delle hit più ballate dell'estate. L'esperienza della vita però arriva nell'ottobre del 2012 con l'Hitweek Festival. I Boomdabash, infatti, vengono scelti insieme ad alcuni big della musica italiana come i Subsonica e i Negrita per rappresentare l'Italia in un tour che tocca gli Stati Uniti, in particolare New York e Miami.Questa esperienza  diventa l’occasione per esportare il loro particolarissimo sound in America, infatti il brano "Danger" entra presto in rotazione su MTV Iggy ed in parecchie radio della Florida. Rientrati in Italia i Boomdabash pubblicano il singolo "THE MESSAGE" il cui street video viene girato tra  Manhattan e Brooklyn insieme a Dj Double S, uno dei pilastri della musica rap italiana. Il brano "The Message" è il primo singolo del tanto atteso terzo disco,"SUPERHEROES" (2013), che entra sin dal primo giorno nella Top ten dei dischi più venduti di iTunes Italia. "Superheroes" è un disco maturo, completo e innovativo che ammicca non solo al reggae ma a tutta la musica, con molti ospiti italiani che ne impreziosiscono le 13 tracce rendendole parte di un piccolo capolavoro.
A giugno 2014 i Boomdabash presentano il loro nuovo singolo, “L’IMPORTANTE” che vede la partecipazione dello storico gruppo Romano “Otto Ohm” entrando da subito in top ten della classifica generale di ITunes Italia e rimanendo ben saldi in prima posizione della classifica reggae dello stesso store per più di sei mesi.
Il 10 Giugno 2015   esce il quarto lavoro discografico della band dal titolo “Radio Revolution”.  Questo nuovo disco rappresenta al momento il punto più alto della carriera del quartetto Salentino e lo si evince anche solo leggendo la tracklist dell’ album che annovera artisti del calibro di Alessandra Amoroso e J-ax oltre ai già citati BlueBeaters. Questa nuova uscita accompagna la band per tutto il tour invernale e fino all’uscita del nuovo singolo inedito “Portami con te” che da subito è stato un grande successo raggiungendo quasi 16milioni visualizzazioni su youtube . Il 2 Giugno  di quest’anno  è uscito l’ultimo album dal titolo “In un giorno qualsiasi”.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 25 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa