Passa ai contenuti principali

Un disabile denuncia «Entrare con la carrozzina al “Vito Fazzi” è un'impresa, non ci sono scivoli».

Salute Salento riprende la denuncia raccolta e diffusa dal giornale on line Lecce News24.it, presentata da un disabile che aveva lasciato la macchina nel parcheggio e che ha incontrato non poche difficoltà per accedere al nosocomio leccese a causa della totale assenza di scivoli che consentano un facile accesso ai marciapiedi.
La denuncia dell’assenza di rampe di accesso ai marciapiedi antistanti il ‘Vito Fazzi’ è stata documentata fotograficamente.  

«Sembrerà strano – scrive il cronista di Lecce news24.it che ha verificato di persona - ma per i diversamente abili che lasciano la macchina nei parcheggi lungo la strada che si affaccia sul nosocomio salentino, non c’è alcuna possibilità di salire sui marciapiedi attraverso gli scivoli».
 
«Soltanto all’interno del “Fazzi” – osserva amaro il sig. Mario, il disabile protagonista e vittima del disagio - abbiamo goduto della possibilità di non farci sollevare dai nostri cari, perché da poco sono stati realizzati degli scivoli ad hoc. Ma arrivare dentro è un’impresa. Non avete idea - aggiunge con disappunto - degli sforzi che ho dovuto fare per poter andare a conoscere la mia nipotina appena nata. Fortunatamente c’era del personale all’ingresso che ha aiutato mia moglie a sollevare la sedia a rotelle». 
Sotto il profilo delle competenze – ha appurato Lecce News 24 - il piazzale antistante l’ospedale è di proprietà dell’amministrazione comunale di Lecce, mentre gli spazi interni appartengono alla Asl.

Comune di Lecce che, finora, non ci sembra che abbia posto particolare attenzione alla mobilità e alla sosta nel piazzale “Filippo Muratore”, gli spazi che ospitano i parcheggi a servizio dell’ospedale, perennemente “gestiti” da soggetti abusivi.
Anzi, da alcuni mesi Salute Salento continua a ricevere segnalazioni e lamentele di automobilisti che, avendo lasciato la macchina (per mancanza di parcheggi) sugli ampi marciapiedi davanti all’ingresso del “Fazzi” (dove non procurano alcun impedimento), si sono ritrovati poi la multa sul parabrezza. Multa lasciata da vigili «solerti» che intervengono anche 2 volte al giorno per impedire la sosta in corrispondenza del cancello di uscita delle ambulanze. E, visto che siamo qui, distribuiscono le multe alle auto sul marciapiede.
Parliamo di automobilisti che erano andati nella camera mortuaria per rendere omaggio al parente deceduto o che smontano dopo una nottata di assistenza al familiare ricoverato.

Ci auguriamo che questi atteggiamenti vessatori possano essere meglio disciplinati. Siamo sicuri che la nuova giunta comunale vorrà e saprà affrontare degnamente questa nuova sfida.
fonte salute salento

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 21 Novembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa