Passa ai contenuti principali

Spider-Man Homecoming: alla prima di Lecce i ragazzi di Mabasta hanno autografato e regalato fumetti Panini contro il bullismo

Lecce – Hanno autografato e regalato il fumetto di Marvel e Panini Comics “Spider-Man basta bullismo” a tutti i giovani e giovanissimi spettatori che ieri, giovedì 6 luglio, hanno assistito alla prima del nuovissimo film “Spider_Man Homecoming” presso il Multisala Massimo di Lecce. Parliamo degli studenti dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce e giovani ideatori e componenti di “Mabasta”, il Movimento Anti Bullsimo Animato da STudenti Adolescenti, scelti da Sony
Pictures e Warner Bros per affiancare, in Italia, la lotta al bullismo da parte del supereroe più amato.

Alle 18 i ragazzi erano già in postazione e, a partire dalle 18.15, orario di apertura del botteghhino, Marta, Martina, Mattia, Niki e la giovane mascotte Gregorio, hanno accolto tutti gli spettatori e, a ciascuno di loro, hanno chiesto il nome e autografato la pagina del fumetto che riporta la storia e la foto dei ragazzi di Mabasta. Una sorta di tavolo delle “celebrità” dove ogni spettatore è poi andato in sala di proiezione con un simpatico ed inaspettato omaggio.

«È stato fighissimohanno commentato i ragazzimolti spettatori già ci conoscevano, grazie a Sanremo, a Striscia la notizia e ad altri servizi e articoli, altri ci hanno scoperto ieri e ci hanno chiesto chi eravamo e cosa facevamo. A tutti abbiamo detto di cercarci sul web e sui social e di unirsi a noi in questa lotta “dal basso” contro una delle più gravi e preoccupanti piaghe del mondo dei giovani e dei giovanissimi: il bullismo ed il cyberbullismo. Qualcuno ci ha anche chiesto di fare un selfie insieme, ci siamo sentiti molto importanti, sembrava fossimo noi i supereroi, come dei Vip, e siamo contenti di poter dare qualche esempio positivo su questo delicato tema.»

Riordiamo che i ragazzi di Mabasta hanno avuto occasione di conoscere e dialogare personalmente con l’attore protagonista di Spider-Man Homecoming, Tom Holland, e con il regista Jon Watts in occasione della presentazione ufficiale del film in Italia avvenuta a Roma il 20 giugno scorso.

In collaborazione con MaBasta, Panini ha supportato la campagna anti bullismo di Spider-Man Homecoming, identificata dall’hashtag #nonfareilbullo, con un fumetto speciale interamente dedicato al tema con ben tre storie assolutamente inedite, in edicola dal 15 giugno. L’edizione, che contiene un poster di Spider-Man: Homecoming, distribuita nelle edicole e nelle fumetterie, contiene anche un articolo dedicato a MaBasta e viene utilizzata insieme al video di Tom Holland per le ampagne di sensibilizzazione nelle scuole portate avanti dal movimento.

«C’è un supereroe nascosto dentro ognuno di noi» racconta Tom Holland nel video messaggio ufficiale che ha registrato per parlare di bullismo. Nel video Tom invita i ragazzi a essere consapevoli del potere che hanno nella loro vita quotidiana e nei rapporti con gli altri, bisogna avere rispetto perché «essere diversi è cool!». Il messaggio si chiude con un ringraziamento a “Mabasta”” e un forte invito che Tom Holland ha voluto pronunciare in italiano trattandosi di un’iniziativa nata nel nostro paese: "#Nonfareilbullo", hashtag ufficiale di questa iniziativa.

I ragazzi di Mabasta faranno quindi leva sul potere immaginifico di Spider-Man e sulla sua capacità di parlare ai ragazzi per intensificare la campagna nelle scuole, per cui nelle prossime settimane e nel prossimo anno scolastico utilizzeranno il video messaggio di Tom Holland per rafforzare ancora di più la loro azione.

L’attività di MaBasta è rivolta ai ragazzi vittima di bullismo, ai bulli e agli spettatori di atti di bullismo, e si concentra nel proporre l’adozione da parte delle scuole e delle classi di misure pratiche. Come il bollino delle “Classi Debullizzate”, una locandina da affiggere sulla porta dell’aula, a indicare che è una classe debullizzata (sono già 200 le classi che hanno aderito),  l’istituzione dei Bulliziotti e delle Bulliziotte, studenti della classe che si impegnano a smorzare sul nascere ogni azione di bullismo o cyberbullismo, fungendo da ponte tra la classe e gli adulti della scuola, e l’introduzione delle BulliBox, urne posizionate in ogni istituto in cui si possono imbucare, anche in forma anonima, eventuali segnalazioni di atti di bullismo o episodi di cyberbullismo.


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 23 Settembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa