Passa ai contenuti principali

Rievocazione storica del Rito del Tarantismo - con Kardiamundi | Galatina

Mercoledì 28 giugno
Ore 19,00 - Quest'anno la Rievocazione storica dell'antico rito del Tarantismo inizierà mercoledì 28 giugno 2017 alle ore 19, con la Rievocazione del rituale terapeutico del tarantismo nel momento della terapia domiciliare: in una abitazione del Centro Storico la tarantata,
morsa dal ragno malefico ed in preda al delirio, ballerà e guarirà al suono della pizzica tarantata che i musicisti dell'orchestrina terapeutica intoneranno.
Ore 22,00 (dopo la processione) Spettacolo musicale in Piazza San Pietro
Ore 23,30 - In Piazza San Pietro arriveranno i carretti con le tarantate che entreranno nella Cappella di San Paolo per chiedere la grazia al Santo.
Ore 24,00 - In Piazza San Pietro si celebrerà "LA NOTTE DE SANTU PAULU", con il raduno spontaneo di tamburellisti e suonatori provenienti dalla Provincia e da tutta la Regione: davanti alla Cappella di San Paolo, l'Orchestrina Terapeutica aprirà le Ronde, intonando le note della pizzica tarantata.

Giovedì 29 giugno
Ore 9,00 - le tarantate fanno ingresso nel “feudo sacro protetto da San Paolo” attraverso le tre Porte della città: Porta Cappuccini, Porta Luce e Porta di San Pietro ( o Porta Nuova); turisti e visitatori potranno seguire il percorso dei carri delle tarantate ed arrivare in Piazza San Pietro sino alla Cappella di San Paolo.
Ore 10,00 - In Piazza san Pietro presso la Cappella di San Paolo, avrà luogo la Rievocazione storica dell'antico rito del Tarantismo, con la partecipazione di Simona Indraccolo, interprete e il gruppo pizzica Kardiamundi.....
Visite guidate alla Cappella e al pozzo di San Paolo.
Distribuzione al pubblico di una Brochure illustrata sul culto di San Paolo a Galatina

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 23 Settembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa