Passa ai contenuti principali

PIANO DI RIORDINO OSPEDALIERO PUGLIA, DONNO (M5S): ASSURDO DEPOTENZIARE OSPEDALE DI COPERTINO

Lecce, 31.05.2017 - Il Piano di riordino ospedaliero e della rete emergenza-urgenza della Regione Puglia sta destando, a livello comunale, sempre maggiori perplessità. In particolare, il nosocomio "San Giuseppe da Copertino" sito a Copertino (Le), ha subito un grave depotenziamento perché è stato relegato, proprio dal piano in questione, a mero ospedale di base.

Una questione che è stata prontamente evidenziata dagli attivisti pentastellati del meetup di Copertino e che, attraverso una proficua sinergia collaborativa, ha determinato la presentazione di un'interrogazione indirizzata ai Ministri della salute e per gli affari regionali, a prima firma della senatrice salentina Daniela Donno (M5S).
"L'attuale classificazione delle strutture ospedaliere imposta a livello regionale opera a svantaggio dell'ospedale di Copertino, penalizzando una struttura che rappresenta un importante punto di riferimento per il territorio comunale" afferma la Senatrice Donno.
"Chiediamo all'Esecutivo quali urgenti azioni intenda intraprendere affinché si restituisca adeguata tutela ai bisogni sanitari di Copertino. Chiediamo, inoltre, l'adozione di misure che consentano un equo riordino della rete ospedaliera provinciale leccese e regionale pugliese, attraverso l'uso di criteri di adeguamento che tengano conto non solo dell'assetto geografico, demografico e viario locale, ma della domanda di assistenza sanitaria, dei volumi delle prestazioni rese e dei risultati ottenuti dalle singole strutture" prosegue la pentastellata.
"È evidente che il depotenziamento di questa struttura sanitaria recherà gravissimi svantaggi sotto il profilo dei servizi resi a beneficio della collettività. Tra l'altro, con l'arrivo dell'estate crescerà la domanda di servizio e di assistenza e chi avrà bisogno sarà costretto a raggiungere altri nosocomi, con tutte le difficoltà del caso, specie dal punto di vista della viabilità. Ora più che mai è doverosa una ponderata riorganizzazione delle risorse sanitarie dei territori della provincia di Lecce e dell'intera Puglia: il diritto alla salute e all'assistenza medica dei cittadini viene prima di ogni altra cosa" conclude Donno.

Link interrogazione: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1023673

Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica
 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 21 Ottobre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa