Passa ai contenuti principali

‘Pe(n)sa differente

Al via domani la decima edizione di ‘Pe(n)sa differente. Festeggia il tuo peso naturale!’, anifestazione internazionale di sensibilizzazione, informazione e formazione su anoressia, bulimia, obesità e altre in/differenze nata nel 2008 all’interno del progetto ministeriale nazionale “Le buone pratiche di cura e la prevenzione sociale dei DCA” - Protocollo di Intesa tra Ministero della Gioventù e Ministero della Salute / programma nazionale “Guadagnare la Salute. Rendere facili le scelte salutari”.


Il Festival, ideato e organizzato da “ONLUS Salomè”, associazione scientifico-culturale, e dall’agenzia di comunicazione “Big Sur”, con la direzione scientifica di Caterina Renna, si configura quale azione di prevenzione universale e selettiva dei disturbi dell’alimentazione, dell’obesità e in generale del disagio psichico e sociale. Coniugando in sé eventi scientifici, culturali, sociali, artistici e sportivi gratuiti, e a ingresso libero, rivolti agli operatori e alla popolazione generale con l’obiettivo di sensibilizzare sul peso naturale, sulla sana alimentazione, sull’attività fisica salutare, sui messaggi ambigui relativi all’immagine corporea proposti dai media e dal mondo della moda, dello spettacolo e della bellezza, in definitiva sulla differenza intesa come valore.



IL PROGRAMMA DI DOMANI


Si parte con il convegno ECM  “Lo stato dell’arte nella prevenzione, cura e riabilitazione dei disturbi dell’alimentazione e obesità”, che si protrarrà anche venerdì e sabato; l’appuntamento sarà inaugurato domani alle 14 al Must di Lecce, alla presenza del sindaco di Lecce Paolo Perrone, del direttore generale della ASL Lecce Silvana Melli e dal direttore del DSM  Serafino De Giorgi, e vedrà la partecipazione di studiosi, ricercatori e operatori da numerose realtà Italiane; dopodomani, venerdì, l’ntervento video di Philippe Jeammet, professore emerito presso l’Université Pierre-et-Marie-Curie, Paris. Prevista inoltre una sessione poster, e i migliori lavori di ricerca saranno presentati e premiati in plenaria.

Tra gli eventi artistici e culturali, “Pe(n)sa differente” ospita lo spettacolo/laboratorio esperienziale di Silvana Kühtz, ingegnere e docente dell’Università della Basilicata che vanta un PhD presso l’Imperial College of Science Medicine and Technology della London University, e che sempre domani alle 18 presso il Must presenterà il laboratorio esperienziale "Tutto è luce dopo che il sole è tramontato”.

Alle 20, sempre domani, Andrea Sagni e Caterina Renna presenteranno al Teatro Romano il progetto “Fashion Intelligence”: ospiti d’onore Andrijana Popovic, psicologa e studiosa della moda, e Patrizia Calefato, docente di Sociologia dell’Università di Bari, coautrici insieme ad altri del libro "FASHION INTELLIGENCE. Una visione dinamica e propulsiva della moda nell’epoca contemporanea" (Edizioni dal Sud, 2016).

Luigi Martano presenta la BIENNALE DELLA DIETA MEDITERRANEA per i Diritti Umani al Cibo sano e alla Pace, del cui manifesto costituente “Pe(n)sa differente” è sottoscrittore. Organizzazione permanente a carattere diffuso e sostenibile, la Biennale ha quale obiettivo quello di dare vita ad appuntamenti istituzionalizzati nei quali concentrare il dialogo tra i popoli per la preservazione del mondo della nutrizione mediterranea e dell'ambiente.

Non mancherà in questa edizione la seguitissima proposta della regista Annamaria De Filippi, che ancora domani alle 21 al Teatro Romano, con le compagnie di danza Electra e Atto, metterà in scena “Amore e Psiche. Fascinazione e conquista”, in collaborazione con il Laboratorio di espressione corporea del Centro per la Cura e la Ricerca sui DCA (DSM, ASL LE).







LE MOSTRE AL MUST



“RICETTE SCUMBENATE”, del laboratorio di comunicazione Big Sur, dodici ricette illustrate e dodici racconti ispirati a personaggi reali che si cimentano con la cucina nella loro quotidianità;
“I-STANZE” della creative director & stylist Silvia Dongiovanni e del fotografo Antonio Cavallo;
“MI ABITO, CI ABITO. Lo spazio del sé, lo spazio per sé”, della stylist Santa Scioscio – Calcagnile Academy.
“LA FABBRICA DEI NOMI”, a cura del giornalista Mauro Marino e del fotografo Sergio Quarta, in collaborazione con i Laboratori di scrittura creativa e arti visive del Centro per la Cura e la Ricerca sui DCA (DSM, ASL LE).
"FAME", a cura di Alessandra de Cristofaro e Irene Rinaldi, fanzine autoprodotta a tiratura limitata dedicata al cibo. Ispirato all’estetica delle riviste per teenager e alle fanzine degli anni ’90, ogni numero ha un tema diverso che viene sviluppato da illustratori, scrittori, fotografi e fumettisti in totale libertà di tecnica e contenuti.



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa