Passa ai contenuti principali

‘Pe(n)sa differente

Al via domani la decima edizione di ‘Pe(n)sa differente. Festeggia il tuo peso naturale!’, anifestazione internazionale di sensibilizzazione, informazione e formazione su anoressia, bulimia, obesità e altre in/differenze nata nel 2008 all’interno del progetto ministeriale nazionale “Le buone pratiche di cura e la prevenzione sociale dei DCA” - Protocollo di Intesa tra Ministero della Gioventù e Ministero della Salute / programma nazionale “Guadagnare la Salute. Rendere facili le scelte salutari”.


Il Festival, ideato e organizzato da “ONLUS Salomè”, associazione scientifico-culturale, e dall’agenzia di comunicazione “Big Sur”, con la direzione scientifica di Caterina Renna, si configura quale azione di prevenzione universale e selettiva dei disturbi dell’alimentazione, dell’obesità e in generale del disagio psichico e sociale. Coniugando in sé eventi scientifici, culturali, sociali, artistici e sportivi gratuiti, e a ingresso libero, rivolti agli operatori e alla popolazione generale con l’obiettivo di sensibilizzare sul peso naturale, sulla sana alimentazione, sull’attività fisica salutare, sui messaggi ambigui relativi all’immagine corporea proposti dai media e dal mondo della moda, dello spettacolo e della bellezza, in definitiva sulla differenza intesa come valore.



IL PROGRAMMA DI DOMANI


Si parte con il convegno ECM  “Lo stato dell’arte nella prevenzione, cura e riabilitazione dei disturbi dell’alimentazione e obesità”, che si protrarrà anche venerdì e sabato; l’appuntamento sarà inaugurato domani alle 14 al Must di Lecce, alla presenza del sindaco di Lecce Paolo Perrone, del direttore generale della ASL Lecce Silvana Melli e dal direttore del DSM  Serafino De Giorgi, e vedrà la partecipazione di studiosi, ricercatori e operatori da numerose realtà Italiane; dopodomani, venerdì, l’ntervento video di Philippe Jeammet, professore emerito presso l’Université Pierre-et-Marie-Curie, Paris. Prevista inoltre una sessione poster, e i migliori lavori di ricerca saranno presentati e premiati in plenaria.

Tra gli eventi artistici e culturali, “Pe(n)sa differente” ospita lo spettacolo/laboratorio esperienziale di Silvana Kühtz, ingegnere e docente dell’Università della Basilicata che vanta un PhD presso l’Imperial College of Science Medicine and Technology della London University, e che sempre domani alle 18 presso il Must presenterà il laboratorio esperienziale "Tutto è luce dopo che il sole è tramontato”.

Alle 20, sempre domani, Andrea Sagni e Caterina Renna presenteranno al Teatro Romano il progetto “Fashion Intelligence”: ospiti d’onore Andrijana Popovic, psicologa e studiosa della moda, e Patrizia Calefato, docente di Sociologia dell’Università di Bari, coautrici insieme ad altri del libro "FASHION INTELLIGENCE. Una visione dinamica e propulsiva della moda nell’epoca contemporanea" (Edizioni dal Sud, 2016).

Luigi Martano presenta la BIENNALE DELLA DIETA MEDITERRANEA per i Diritti Umani al Cibo sano e alla Pace, del cui manifesto costituente “Pe(n)sa differente” è sottoscrittore. Organizzazione permanente a carattere diffuso e sostenibile, la Biennale ha quale obiettivo quello di dare vita ad appuntamenti istituzionalizzati nei quali concentrare il dialogo tra i popoli per la preservazione del mondo della nutrizione mediterranea e dell'ambiente.

Non mancherà in questa edizione la seguitissima proposta della regista Annamaria De Filippi, che ancora domani alle 21 al Teatro Romano, con le compagnie di danza Electra e Atto, metterà in scena “Amore e Psiche. Fascinazione e conquista”, in collaborazione con il Laboratorio di espressione corporea del Centro per la Cura e la Ricerca sui DCA (DSM, ASL LE).







LE MOSTRE AL MUST



“RICETTE SCUMBENATE”, del laboratorio di comunicazione Big Sur, dodici ricette illustrate e dodici racconti ispirati a personaggi reali che si cimentano con la cucina nella loro quotidianità;
“I-STANZE” della creative director & stylist Silvia Dongiovanni e del fotografo Antonio Cavallo;
“MI ABITO, CI ABITO. Lo spazio del sé, lo spazio per sé”, della stylist Santa Scioscio – Calcagnile Academy.
“LA FABBRICA DEI NOMI”, a cura del giornalista Mauro Marino e del fotografo Sergio Quarta, in collaborazione con i Laboratori di scrittura creativa e arti visive del Centro per la Cura e la Ricerca sui DCA (DSM, ASL LE).
"FAME", a cura di Alessandra de Cristofaro e Irene Rinaldi, fanzine autoprodotta a tiratura limitata dedicata al cibo. Ispirato all’estetica delle riviste per teenager e alle fanzine degli anni ’90, ogni numero ha un tema diverso che viene sviluppato da illustratori, scrittori, fotografi e fumettisti in totale libertà di tecnica e contenuti.



Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata