Passa ai contenuti principali

Marco Nuzzaci (Udc): “Governiamo con il sorriso”

“E' stata una notte straordinaria, magica, immersa in un abbraccio corale dopo un’intensa campagna elettorale. Una prima pagina di un diario di bordo che preannuncia un viaggio verso una nuova idea per Lecce”.
A dichiararlo è Marco Nuzzaci, l'esponente dell’Udc più suffragato nella coalizione a sostegno nel primo turno di Alessandro Delli Noci, anche ieri al fianco di Carlo Salvemini Sindaco di Lecce.

“Ora è il momento delle responsabilità: quella, insieme al neo Sindaco Salvemini, di realizzare concretamente il desiderio di cambiamento espresso dagli elettori nella giornata di ieri, non deludendo le tante aspettative dei nostri concittadini, e quella di continuare un progetto politico che abbia come protagonisti il bene comune, l'attenzione agli ultimi, la crescita socio-economica della nostra Lecce. Un progetto avviato con Alessandro Delli Noci - che ancora una volta sento di dover ringraziare per l'entusiasmo, la competenza, le doti politiche amministrative e umani che ha dimostrato e continuerà a dimostrare nei prossimi anni - e condiviso in maniera chiara e leale con lo stesso Salvemini.
Una vittoria sentita e partecipata che ha saputo, dopo tantissimi anni, ricompattare intorno ad un leader le forze politiche alternative a chi per anni ha governato in maniera familistica e clientelare.
Siamo riusciti in un’impresa ardua ma fortemente voluta da noi esponenti dell’Udc, da chi ci guida l’On.le Salvatore Ruggeri e l’Assessore Regionale Salvatore Negro. Dimostreremo che si può fare tutto quello che abbiamo sostenuto durante la nostra corsa verso la vittoria.

L’impegno che ci attende non sarà dei più semplici ma la rotta è ben chiara a tutti: Lecce e i suoi cittadini prima di tutto”.

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 23 Settembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa