Passa ai contenuti principali

L’ultima melodia” a Lecce con la presentazione del libro di Danilo Montaldo

 “L’ultima melodia”: appuntamento alla Feltrinelli di Lecce con la presentazione del libro di Danilo Montaldo

Roma Termini-Lecce: un viaggio in treno verso sud e nel mezzo tanti ricordi come quelli di Danilo Montaldo che martedì 20 giugno presso la Feltrinelli di Lecce presenterà, a partire dalle ore 19, il suo libro d’esordio dal titolo “L’ultima melodia” (Eve edizioni).


Il giovane autore brindisino, ormai romano d’adozione, dopo aver presentato il suo romanzo nella Capitale, a Brindisi e a Mesagne giunge finalmente nel capoluogo salentino. Una città molto cara a Montaldo a tal punto da dedicargli questo suo primo romanzo che porta dritto ad un luogo speciale: le emozioni del Cuore.

Settantanove pagine in cui tuffarsi e magari ritrovarsi che accompagneranno il lettore verso nuove visioni leccesi. Una (ri)scoperta di alcuni angoli della città, non decisamente primari del classico circuito turistico, che nel libro trovano una nuova ed inaspettata luce.

Feltrinelli di Lecce, 20 giugno 2017. Ore 19
Presentazione del libro “L’ultima melodia” di Danilo Montaldo
Dialogherà con l’autore il giornalista Pino Montinaro
Ingresso libero

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 19 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata