Passa ai contenuti principali

ISTITUTO SUPERSANO (LE) E ABOLIZIONE VOTO IN CONDOTTA: (M5S), I RISULTATI DEL NOSTRO PRESSING

Lecce, 7.06.2017 - Novità sul fronte dell'assenza del voto di comportamento nelle schede di valutazione dell'Istituto Comprensivo di Botrugno, Nociglia, San Cassiano e Supersano, e che ha sede proprio a Supersano, in provincia di Lecce.
"Il Capo Segreteria del Ministro Fedeli ci ha fatto sapere che gli Uffici Scolatici regionali sono intervenuti sul caso chiedendo alla dirigente chiarimenti e attivando poi un'ispezione, al momento in fase conclusiva" affermano la Senatrice pugliese Daniela Donno (M5S) e Vittorio Ciurlia, Consigliere Comunale del MoVimento 5 Stelle di Taurisano (Le).

"Inoltre, in attesa dell'esito dell'ispezione, si è provveduto a sollecitare la dirigente a seguire la normativa che, come indicato, contempla l'inserimento in pagella della valutazione di condotta. È evidente che un'anomalia del genere non poteva e non doveva rimanere inosservata" proseguono i pentastellati.
"Questo significa che possiamo raccogliere i primi importanti risultati della nostra incessante attività di pressing. La questione è partita dai banchi di scuola ed è arrivata a stretto giro, proprio grazie alle segnalazioni raccolte a livello territoriale, sui tavoli ministeriali. Lo scorso 10 maggio, infatti, con un'interrogazione a mia prima firma sulla questione veniva richiesta a chiare note l'omogenea applicazione delle disposizioni di legge riguardanti il voto di comportamento, tenuto conto che la sua riscontrata assenza nelle schede di valutazione è palesemente contraria alle disposizioni attualmente in vigore" conclude Donno.




Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica
 

Commenti

Post popolari in questo blog

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa

News Video Galatina 27 Giugno 2017