Passa ai contenuti principali

DONNO, (M5S) SU EMISSIONI: ENNESIMA INFRAZIONE UE PER L'ITALIA

Roma, 06.06.2017 - Lo scorso 17 maggio la Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione nei confronti dell'Italia per il mancato adempimento da parte di Fiat Chrysler Automobiles degli obblighi derivanti dalla normativa UE in materia di omologazione dei veicoli. Una questione su cui è intervenuta le Senatrice pugliese Daniela Donno (M5S), presentando un'interrogazione indirizzata ai Ministri dello Sviluppo economico, delle Infrastrutture e dei trasporti e dell'Ambiente.

"Si tratta dell'ennesima tegola che cade sulla testa dell'Italia. In base alla vigente legislazione comunitaria, infatti, le Autorità nazionali sono tenute a verificare la conformità del tipo di automobile, prima dell'immissione nel mercato. Nel caso in cui si verifichi la violazione degli obblighi normativi da parte del costruttore, poi, le stesse Autorità nazionali sono tenute ad adottare misure correttive e, se necessario, a comminare sanzioni. Allo stato dei fatti, nelle strategie di controllo delle emissioni usate dal gruppo Fiat Chrysler sono state adottate misure insufficienti, e da qui è scaturita l'ennesima lettera di costituzione in mora a carico dello Stivale" afferma Donno.
"Chiediamo ai Ministri interrogati se le autorità italiane abbiano effettivamente posto in essere tutte le verifiche necessarie, comprese quelle sulla conformità produttiva, preordinate alla vendita delle vetture. Chiediamo poi se abbiano adottato o intendano adottare appropriate misure correttive, oltre che disporre misure sanzionatorie con carattere dissuasivo, in conformità con la legislazione nazionale e con la normativa europea" prosegue la Senatrice pugliese.
"Infine, proprio per evitare che situazioni del genere si ripetano all'infinito, è fondamentale un intervento orientato a scongiurare la sistematica violazione, a livello nazionale ed europeo, delle vigenti norme in materia ambientale" conclude la pentastellata.
Link interrogazione: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1023687

Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 19 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata