Passa ai contenuti principali

Colacem e Colabeton parteciperanno alla prima edizione di Gubbio Scienza

Dal 1° al 9 luglio Colacem e Colabeton parteciperanno alla prima edizione di Gubbio Scienza, un evento dedicato alla scienza e alla tecnologia, con un focus sulle micro e nano energie. Si alterneranno convegni, workshop, attività in piazza per adulti e bambini, stand per le aziende, summer school, laboratori per i giovani. Si parlerà di futuro e di sviluppo del territorio.
La presenza a una simile manifestazione scaturisce dalle peculiarità di Colacem e Colabeton, aziende che pongono scienza e tecnologia al centro delle proprie attività, con impianti produttivi moderni e sostenibili, che eccellono per automazione, efficienza e competenza dell’organizzazione.

Colacem e Colabeton partecipano inoltre per contribuire a diffondere quella cultura scientifica che è volano del progresso economico e sociale delle comunità. Solo attraverso scienza, ragione e conoscenza si possono trovare soluzioni equilibrate per dibattere e collaborare sulle grandi questioni del futuro, in particolare sul rapporto “attività industriali – ambiente”. Queste vanno affrontate con serietà e competenza, affidandosi a fonti rigorose e verificabili, per l’appunto facendo riferimento a metodi scientifici.

Nello spazio Colacem e Colabeton, attivo dal 1° al 9 luglio dalle 21.00 alle 22.30 in Piazza Oderisi, si parlerà della Green Economy e delle città del futuro, raccontate attraverso temi quali l’automazione, l’energia, il rispetto dell’ambiente, i nuovi cementi e calcestruzzi.

Sempre a Piazza Oderisi due “caffè scientifici”: uno lunedì 3 luglio alle ore 19.00 con l’AD Colacem Carlo Colaiacovo per parlare di “Smart City e infrastrutture sostenibili” e l’altro mercoledì 5 luglio, sempre alle ore 19.00, con il DG Fabrizio Pedetta, su “Industria 4.0”. 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata