Passa ai contenuti principali

Circolo Tennis Galatina affronterà il Ct Lanciano nel ritorno dei Play Out di Serie A2

Domenica 18 Giugno ore 10 il Circolo Tennis Galatina affronterà il Ct Lanciano nel ritorno dei Play Out  di Serie A2. Dopo il pareggio dell' andata(3 a 3), i ragazzi del Presidente Stasi vogliono conquistare questa difficilissima permanenza in Serie A2 davanti ai propri tifosi. Per l'occasione il circolo di casa ha richiamato dal Peru' uno dei protagonisti delle prime tre giornate (assente poi solo per motivi di
studio): quel Duilio Beretta che ha fatto impazzire gente come Gianluca Naso a Messina e che ha vinto tutti i doppi disputati. I suoi compagni, pronti a dare battaglia, sono: Pierdanio Lo Priore, Tomas Gerini, Jesper De Jong, Nini-Gabriel Dica, Filippo Stasi, Alberto Giannini e Antonio Montinaro. Il Lanciano, che dovrà rinunciare all'infortunato Mateo Martinez, si presenta con la seguente formazione: Enrico Burzi 2.2, Lorenzo Di Giovanni 2.4, Giulio Colacioppo 2.8 e Alessio Amadei 2.8. 

"Siamo pronti per questa delicatissima sfida - dice Giovanni Stasi - . Dopo tutte queste giornate fra alti e bassi e' giunto il momento di mettere in campo quel qualcosa in più. Sono fiducioso nei miei ragazzi e spero che l'ulteriore sforzo da parte nostra di richiamare Duilio possa avere i suoi frutti. Ora chiedo a tutta la città e tutti i tifosi di tennis di farci sentire il proprio sostegno e riempire le tribune. Vi aspettiamo numerosi"

Intanto le nostre ragazze Lady 40 giocheranno il primo turno del tabellone nazionale a Roma. Erano anni che una nostra squadra femminile non partecipava a qualche manifestazione nazionale. Fanno parte della squadra: Carlotta Stasi, Valentina Terio, Laura Giuri e Sara Musardo. 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 21 Agosto 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa