Passa ai contenuti principali

“SalentoinBus” 2017

Torna puntuale anche quest’anno “SalentoinBus”, il servizio di trasporto pubblico estivo organizzato dalla Provincia di Lecce, rivolto a chi è in vacanza nel Salento, ma molto utilizzato anche dagli stessi salentini.
Lunedì 29 maggio, alle ore 11, nella sala conferenze stampa di Palazzo Adorno a Lecce, si terrà la presentazione di “SalentoinBus 2017” che, grazie alla collaborazione del consorzio Cotrap e delle aziende consorziate che esercitano sulle linee interessate, è stato ampliato a quattro mesi: partirà il 1° giugno per terminare il 30 settembre, coprendo così l’intera stagione estiva.Ufficio Stampa Provincia di Lecce


Il servizio di trasporto “SalentoinBus” si articola su 9 linee principali, integrate da altre linee secondarie locali, che permettono di raggiungere tutto il territorio salentino. Sono, inoltre, previste coincidenze con i collegamenti per gli aeroporti di Brindisi e di Bari, e per alcuni Comuni della Valle d’Itria (San Pancrazio Salentino, Manduria, Taranto).

Per illustrare i dettagli dell’edizione 2017 (percorsi, orari e modalità di effettuazione del servizio) interverranno in conferenza stampa il presidente della Provincia Antonio Gabellone, il consigliere provinciale Renato Stabile, il dirigente Pianificazione dei servizi di trasporto Giovanni Refolo, i tecnici della Provincia Antonio Di Sansimone e Gabriele Tecci. Inoltre, sono stati invitati a partecipare gli assessori regionali Loredana Capone e Giovanni Giannini, i sindaci dei 35 Comuni interessati dal servizio e i vettori delle linee interessate.

Lecce, 26 maggio 2017


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata