Passa ai contenuti principali

Progetto gesoliv

Domani, venerdì 18 maggio, alle ore 10.30, nella sala conferenze di Palazzo Adorno, a Lecce, sarà presentato Ge.S.Oliv, progetto di Tecniche di GEstione Sostenibile dell’OLIVeto, che si propone di approfondire le conoscenze scientifiche sul ruolo della pianta nell’interazione con il patogeno batterico xylella fastidiosa, nonché con il vettore, al fine di individuare strategie alternative all’eradicazione delle piante e contrastare la diffusione della malattia.Ufficio Stampa Provincia di Lecce

L’innovativo progetto è promosso dal Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell’Università degli Studi della Basilicata, con partner: Agreement Spin Off Accademico, Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ispa-Cnr), Dipartimento di Scienze del suolo, della pianta e degli alimenti (sezione di Chimica e Biochimica) dell’Università degli Studi di Bari (Dissipa), Confederazione Produttori Agricoli di Lecce.

Ad illustrare Ge.S.OLIV. sarà presente Cristos Xiloyannis dell’Università degli Studi di Basilicata e coordinatore scientifico G.S.Oliv. A seguire gli interventi di Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Silvio Schito, dell’Osservatorio Fitosanitario Regione Puglia e Gianluca Nardone, direttore del Dipartimento Agricoltura Regione Puglia.

Saranno presenti anche i referenti istituzionali dei partner coinvolti nell’iniziativa. I lavori saranno introdotti da Alessandra Miccoli, dell’Università degli Studi di Basilicata e moderati dal giornalista Marco Renna.

Lecce, 18 maggio 2017


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa