Passa ai contenuti principali

Nardo' lavori di sistemazione e ripristino del decoro urbano

Sono iniziati questa mattina i lavori di sistemazione e ripristino del decoro urbano in via Oronzo Quarta (zona Penta) e strade limitrofe, mentre inizieranno nei prossimi giorni nella villetta di via Papa Giovanni XXIII (nei pressi del Parco Raho, ex area mercatale), da tempo in stato di abbandono e quindi di progressivo degrado. Per entrambe le aree si tratta di interventi per il rifacimento dei marciapiedi e delle aiuole (con installazione di
staccionate), ma sorgeranno contestualmente anche aree giochi per i bambini. In particolare, il rifacimento dei marciapiedi rientra nella previsione del contratto d’appalto con Bianco Igiene Ambientale, stipulato nel 2013, relativa proprio alla realizzazione di 800 metri quadri di marciapiedi a carico dell’azienda e mai attuata. L’amministrazione comunale intende restituire decoro e quindi fruibilità a zone ad alta densità abitativa che sono particolarmente degradate e per questo scarsamente fruite.

Nelle prossime settimane - spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Oronzo Capoti - la città sarà un grande cantiere, visto che è previsto l’inizio dei lavori per la costruzione della nuova scuola di via Marzano, per l’intervento alla scuola di via Bologna, per il rifacimento del manto di alcune vie, oltre a quello per la zona Penta e per via Papa Giovanni XXIII. Facciamo i primi passi per dare un volto nuovo alla città, più ordinato e moderno, ma soprattutto più fruibile da tutti”.
Il decoro - aggiunge il consigliere con delega alla Sicurezza Augusto Greco - è un presupposto fondamentale per la fruibilità degli spazi urbani e quindi per rafforzare la sensazione di sicurezza dei cittadini. È auspicabile poi che nuovi arredi per marciapiedi e aiuole inducano vandali e incivili a mutare le proprie abitudini”.
                                                                                                                Ufficio Stampa


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Agosto 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa