Passa ai contenuti principali

Il Tennis Galatina torna da Firenze con una sconfitta immeritata

Una sconfitta immeritata condanna la squadra del Presidente Giovanni Stasi alla terza battuta d'arresto consecutiva nel Campionato Nazionale di Serie A2.Tre le partite terminate al terzo set (due vinte e una persa). Alberto Giannini,dopo aver vinto per 7-5 il primo set e perso il secondo, si ritrova in una battaglia di nervi contro  Coppini perdendo solo 7-4 al tie break del terzo set. Jesper De Jong, arrivato a Firenze all'una di notte da Nizza( vinto il doppio dell'
importantissimo torneo Grado 1 in Francia), entra in campo contro il forte Fanucci. Primo set per Jesper 6-1. Nel secondo set la partita si fa più dura e Jesper deve cedere per 6-3. Nel terzo set, anche per stanchezza, Jesper non riesce ad essere più incisivo e perde 6-2. Sul 2-0 per Firenze scendono in campo Tomas Gerini e Pierdanio Lo Priore. Pierdanio ha la possibilità di aggiudicarsi il primo set (5-3) e servire sul 5-4. Ma Capecchi alza il suo livello di gioco e riesce a ricucire lo strappo e a vincere il primo set e facilmnente il secondo set 6/2. Intanto è battaglia fra Tomas Gerini e Marco Viola( 2.2). Viola, conquistato il primo set, si deve arrendere ad un Gerini formato super. Tomas non sbaglia più conquista 6-1 e 6-3 secondo e terzo parziale. I doppi  vedono vincere la coppia De Jong-Lo Priore e la sconfitti peer Gerini-Giannini. Dopo questa sconfitta è neccessario fare punti nell'ultima partita casalinga contro il Borgaro il 28 Maggio.


Alberto Giannini - David Coppini 7-5 0-6 6-7
Jesper De Jong - Pietro Fannucci 6-1 3-6 2-6
Pierdanio Lo Priore - Daniele Capecchi 5-7 2-6
Tomas Gerini - Marco Viola 3-6 6-1 6-3
Gerini/Giannini - Fanucci/Capecchi 1-6 1-6
De Jong/Lo Priore - Viola/Coppini 6-4 6-1

Commenti

Post popolari in questo blog

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa

News Video Galatina 28 Giugno 2017