Passa ai contenuti principali

GIOVANI E NOVANTENNALE DI CONFINDUSTRIA LECCE

Terzo appuntamento degli open day presso le imprese associate, voluto dal Gruppo Giovani Imprenditori, nell’ambito delle celebrazioni del Novantennale di Confindustria Lecce.
Diffondere presso le nuove generazioni la cultura d’impresa e far conoscere le realtà imprenditoriali del territorio, dando concretezza al concetto di “valore sociale” delle aziende sono gli obiettivi che il Gruppo si è posto per la realizzazione di questo viaggio alla scoperta delle realtà industriali salentine.


Dopo Links Spa e Sud Gas, il Gruppo Giovani e gli studenti del corso di Laurea in Management Engineering dell’Università del Salento, guidati dal professore Pasquale Del Vecchio, avranno l’opportunità di visitare mercoledì 31 maggio alle ore 15.00 una delle più importanti realtà italiane del settore birre artigianali: Birra Salento a Leverano

“Ricordo ancora l’emozione del collega e amico Maurizio Zecca - afferma il presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Lecce, Alessio Tundo – il giorno dell’inaugurazione del birrificio, alla quale abbiamo partecipato con altrettanto affetto e commozione. Sono certo che il presidente Zecca saprà trasferire il medesimo entusiasmo e la gioia del fare, che lo hanno portato a realizzare il suo sogno, a noi imprenditori e, soprattutto, agli studenti. Capire quanto coraggio e quanta abnegazione ci sono dietro il lavoro dell’imprenditore, è per noi di fondamentale importanza. Nonostante i nostri sforzi, infatti, spesso gli stakeholder del territorio non comprendono le difficoltà insite in questo mestiere. Bellissima attività, una delle più affascinanti al mondo, ma che contiene notevoli rischi, bilanciati solo dalla passione che ispira giorno dopo giorno un imprenditore. Birra Salento è una realtà eccezionale, progetto ambizioso che il collega Maurizio Zecca è riuscito a realizzare e al quale auguriamo i migliori successi”.

MEBIMPORT group s.r.l. nasce a Leverano all’inizio del 1986, ad opera dell’attuale amministratore, il Dott. Maurizio Zecca. L’attività istituzionale dell’azienda consiste nella distribuzione di bevande, vini e birre presso i canali Horeca e Superhoreca, attraverso una rete di agenti estremamente professionale, in grado di garantire una capillare ed efficiente copertura del territorio di competenza che abbraccia Puglia, Basilicata e Calabria.
Il portafoglio prodotti proposto da Mebimport è particolarmente ampio e prestigioso, annoverando al suo interno una vasta gamma di referenze, oltre 2650, di primaria importanza e di marchi leader nel panorama internazionale del beverage di qualità; dalle birre esclusivamente di importazione ai vini delle più importanti zone viticole italiane. Dalle grappe, agli spumanti, dai whiskey tipici irlandesi, agli stuzzichini di ogni tipo, succhi, concentrati per long drinks, spirits. Oltre 200 società fornitrici con 60 delle quali Mebimport ha un rapporto di esclusiva nel proprio territorio di competenza. Con 30 anni di esperienza nel settore Mebimport group è sinonimo di efficacia ed efficienza nella distribuzione e nei servizi annessi; agenti e collaboratori sono al fianco dei clienti per garantire assistenza continuativa, dall’evasione degli ordini in tempi brevi al servizio di sanificazione degli impianti di spillatura di qualsiasi tipo, dimensione e forma, a vista e a scomparsa. Corsi di formazione ad hoc permettono ai clienti di addentrarsi nel mondo del vino e della birra per diventare professionisti del settore.
Grazie all’esperienza maturata nel campo della distribuzione e alla passione per le birre artigianali nasce del 2017 Birra Salento s.r.l., uno dei birrifici artigianali più grandi d’Italia per estensione e avanguardia si pone come anello di congiunzione tra l’industria birraia e i microbirrifici.  

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa