Passa ai contenuti principali

CON CAMPAGNA AMICA 27-28/5 ALIMENTAZIONE, SALUTE E SPORT AL CALA PONTE TRIWEEK A POLIGNANO

Sarà all’insegna di alimentazione, salute, sport il prossimo fine settimana, sabato 27 e domenica 28 maggio, al Cala Ponte Triweek al porto turistico di Polignano, evento olimpico di triathlon, con il cibo giusto delle aziende agricole di Campagna Amica.

Oltre alle orecchiette al pomodoro, offerte ai 550 atleti iscritti alle gare, il pubblico di spettatori potrà assaggiare pesce fritto e arrostito, panini vegani ai sottoli di Puglia, panini del Gargano e alla salsiccia di cinghiale, oltre ai piatti degustazione a base di formaggi e salumi tipici, il tutto ‘innaffiato’ con birra
artigianale.

Coldiretti Puglia e Campagna Amica stanno ‘coltivando’ un dialogo continuo e diretto tra le imprese agricole ed i consumatori per una sana e corretta alimentazione ed il consumo consapevole.

Si parte il sabato 27 maggio con due eventi sportivi:
* Campionato pugliese (5 Km) di nuoto, in collaborazione con la Federazione, valido anche per il circuito di Gran prix nazionale di nuoto in acque libere;
* Cala Ponte Open water trophy (1,5 km), prova valida per la classifica combinata con la gara di triathlon; gli atleti, immergendosi nelle trasparenti acque di Polignano, nuoteranno tra il porto turistico e lo scoglio dell’Eremita.

Domenica 28 maggio, con partenza alle 9, si disputerà l’evento clou, la gara di triathlon olimpico (1.500 m di nuoto, 40 km in bici e 10 km di corsa) che, assegnerà punteggio per il rank nazionale, oltre ai titoli regionali individuali di specialità. Confermata la presenza di grandi campioni italiani e internazionali, tra cui spiccano gli australiani Ryan Bailie, Tyler Mislawchuk, Charlotte McShane e l’ungherese Zsofia Kovacs.

Bari, 26 maggio 2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 20 Ottobre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa