Passa ai contenuti principali

AUTOVELOX, DONNO (M5S): ANCORA CAOS SUI PROVENTI DELLE SANZIONI

Roma, 26 maggio - ll comma 12-bis dell'art. 142 della normativa sul Codice della strada ha introdotto un nuovo obbligo di destinazione delle sanzioni che, però, a distanza di anni, difetta dell'emanazione del connesso decreto attuativo.
Una questione su cui la Senatrice Daniela Donno ha deciso di fare chiarezza, presentando un'interrogazione indirizzata Ministri dell'Interno, delle Infrastrutture e per gli Affari regionali.

"Nello specifico, il comma 12-bis stabilisce che i proventi delle sanzioni derivanti dall'accertamento delle violazioni dei limiti massimi di velocità attraverso l'impiego di apparecchi o di sistemi di rilevamento della velocità o attraverso l'utilizzazione di dispositivi o di mezzi tecnici di controllo a distanza, sono attribuiti - in misura pari al 50 per cento ciascuno - da un lato, all'ente proprietario della strada su cui è stato effettuato l'accertamento o agli enti che esercitano le relative funzioni da una lato e, dall'altro, all'ente da cui dipende l'organo accertatore" afferma Donno.
"Peccato, però, che tantissimi Comuni sparsi per lo Stivale si trovino in una situazione di incertezza, a causa della mancanza del decreto di riferimento che avrebbe dovuto definire, tra le varie cose, anche le modalità di collocazione e uso dei dispositivi, oltre che le modalità di versamento dei proventi" prosegue la pentastellata.
"A questo punto, chiediamo all'Esecutivo di assumere tutte le iniziative utili all'emanazione del decreto. Chiediamo inoltre di dare riscontro, a partire dal 2013, proprio sui dati dei capitoli di entrata e sull'accantonamento, da parte degli enti locali, dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni alle norme del Codice della Strada. Il vuoto normativo di questi anni ha generato tantissimi dubbi interpretativi, va fatta chiarezza subito" conclude Donno.
Link interrogazione: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1022587


Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato della Repubblica

Commenti

Post popolari in questo blog

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa

News Video Galatina 29 Giugno 2017