Passa ai contenuti principali

XYLELLA: COLDIRETTI PUGLIA, DA AGEA AIUTI COMUNITARI PER 670 OLIVICOLTORI LECCE, BRINDISI E TARANTO; AL VIA LIQUIDAZIONE ALTRI 30 MILIONI EURO

“Bene la tempestività con cui il Direttore di Agea, il pugliese Pagliardini, ha disposto nei giorni scorsi il pagamento degli aiuti PAC a beneficio di 670 olivicoltori delle province di Lecce, Brindisi e Taranto e ci ha comunicato, inoltre, di aver provveduto a licenziare un ulteriore decreto, attraverso il quale saranno liquidati i pagamenti per oltre 25mila aziende per più di 30 milioni di euro. Avevamo chiesto un personale intervento al Direttore Pagliardini proprio all’indomani della nostra manifestazione a Lecce, dove per l’ennesima volta tutti hanno potuto toccare con mano la disperazione dei nostri olivicoltori che stanno
combattendo ormai da quattro anni contro la Xylella, una malattia aggressiva e insidiosa che ha già infettato 140mila ettari olivetati e 10 milioni di piante”. E’ il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele, a dare notizia della lettera di risposta del Direttore dell’Agea a Coldiretti Puglia che chiedeva di accelerare l’erogazione dei premi a beneficio degli olivicoltori senza reddito da 3 anni.
Gli agricoltori svolgono una straordinaria azione di manutenzione e salvaguardia dell’ambiente e delle aree rurali spesso in solitudine e con grandi difficoltà. La dimostrazione è nei numeri. In Puglia il 15% della superficie olivicola è coltivata con metodi di produzione biologica. L’olivo copre una superficie pari a circa 55.000 ettari- continua Coldiretti Puglia - che rappresentano il 32% del totale delle superfici bio, su un totale regionale di 171mila ettari e il 20% della produzione nazionale. In Puglia l’olio è una risorsa preziosa e l’olivo rappresenta il paesaggio, la storia, il turismo e soprattutto occupazione. Per questo Coldiretti ha organizzato un ciclo di incontri tecnici nelle tre province, per fornire al tessuto imprenditoriale e sociale informazioni utili e puntuali per contrastare e prevenire la malattia, a partire dalla lotta all’insetto vettore,
“Ringraziamo il Direttore Pagliardini per la tempestività e la sensibilità verso un problema che ha a cuore. E’ una vitale boccata d’ossigeno per i nostri olivicoltori – aggiunge il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti – che stanno assistendo inermi al disseccamento degli ulivi e al conseguente dimezzamento della produzione delle olive e di olio. Al contempo vanno avviate iniziative dirette alla valorizzazione dell'olio extravergine di oliva, con particolare riguardo ad azioni divulgative per favorire la conoscenza delle proprietà nutrizionali e salutistiche degli oli extravergini di qualità. Dobbiamo evitare che al danno si aggiunga la beffa, ribadendo in ogni consesso che l’olio extravergine made in Salento è di qualità eccellente e non esistono rischi sul fronte della sicurezza alimentare, lavorando in maniera strategica e programmatica sull’immagine”.


Bari, 2 aprile 2017

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa