Passa ai contenuti principali

Roma Fashion Week 2017

Roma Fashion Week 2017, uno degli eventi più importanti nel panorama della moda italiana. Tre giorni di moda, bellezza ed alta sartoria, firmati Cordella.
L’evento, patrocinato tra gli altri dall’Ambasciata Russa, rappresenta anche lo strumento per la diffusione della cultura del Made in Italy proprio nel paese delle “Stelle” del Cremlino insieme a Paesi quali la Bielorussia, Romania, USA, Francia, Giappone, Ucraina e Kazakistan.

Un evento dal respiro internazionale con la partecipazione 20 stilisti top che domineranno le sfilate con le loro creazioni.
La fashion stylist salentina Carol Cordella, direttrice dell’International Cordella Fashion School di Lecce, sarà presidente della giuria, una commissione composta da circa 120 giovani stilisti, provenienti da diversi paesi, esperti del settore italiani e russi. Per la sezione fotografia in giuria è presente il Fashion Photographer Mauro Lorenzo.
Un doppio appuntamento interesserà la scuola Cordella, emblema dell’alta sartoria nel mondo, il 05 aprile la stylist Carol sarà coinvolta in prima persona in un workshop legato alle tendenze del Made in Italy.
Il giorno 06 aprile a sfilare saranno invece i giovani stilisti allievi della scuola Cordella. In passerella la collezione dell'Istituto con capi inediti, che sfileranno per la prima volta dopo essere apparsi su diverse riviste di moda newyorkesi.




Onorata di essere stata nominata presidente di giuria – commenta Carol Cordella – l’invito che rivolgo a tutti i giovani stilisti della mia scuola e non solo, è di vivere la Fashion Week di Roma come un’opportunità di crescita imperdibile, un’occasione per confrontarsi con altri professionisti e una vetrina in cui mostrare le proprie attitudini e capacità, ma senza mai dimenticare l’umiltà e la consapevolezza che non bisogna mai smettere di apprendere e crescere”. 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 19 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata