Passa ai contenuti principali

NARDÒ BENE COMUNE INIZIATIVA DI COMMEMORAZIONE DEL 25 APRILE

Ripulire Nardò dalla propaganda fascista. Questo è l’obiettivo di Nardò Bene Comune per portare in alto la memoria del 25 aprile, festa di Liberazione dell’Italia. Via gli adesivi di movimenti di estrema destra, via le scritte spray con slogan da ventennio in camicia nera.

La Liberazione dal fascismo avvenne grazie a quegli italiani e quelle italiane che, sui monti o nelle città, pagarono spesso anche con la morte il sacrificio di resistere agli obbrobri del regime. Fra i martiri della Resistenza sono ben noti i sette fratelli Cervi, trucidati per mano fascista il 28 dicembre 1943 e che quel sogno di libertà non lo videro mai realizzato.


Una delle vie di Nardò è dedicata alla memoria dei fratelli Cervi e il segnale stradale è imbrattato da un adesivo di Forza Nuova, movimento neo-fascista. Non è un caso isolato perché numerosissimi sono, per le vie del paese, gli adesivi di movimenti neo-fascisti, come Forza Nuova e Casapound, che sporcano segnali stradali, pali della luce, semafori, centraline elettriche e muri.

Per questa mattina Nardò Bene Comune ha promosso l’azione simbolica di ripulire il segnale di via Fratelli Cervi da quell’adesivo indecoroso, ritenendolo un grave atto di oltraggio alla memoria storica, al sacrificio della Resistenza e alla conquista della Liberazione dal fascismo.

All'iniziativa promossa da NBC hanno aderito con entusiasmo anche delegazioni di ANPI Lecce, Arci Nardò Centrale, Articolo Uno Nardò, Partito Democratico Nardò, Centro Studi Salento Nuovo, Uds Nardò, Link e Sinistra Italiana Nardò. Da via F.lli Cervi il presidio antifascista così formatosi ha raggiunto il Comune di Nardò dove ha intonato “Bella Ciao”. Da qui il corteo si è spostato prima in via Matteotti depositando un fiore sulla targa toponomastica, e poi in piazza Salandra, per rendere omaggio alla stele dei “Trecento” trucidati nelle Fosse Ardeatine.

Nardò Bene Comune presenterà nei prossimi giorni una richiesta al Comune affinché vengano rimossi adesivi e scritte non rispettose del decoro della città e della memoria storica e, in subordine, di essere autorizzati a farlo con mezzi propri. Buona festa di Liberazione a tutte e a tutti!

Nessuna conquista è per sempre. C'è sempre qualcuno che è interessato a toglierla, per cui resistere non è solo un dovere, ma una necessità dei giovani, altrimenti non si va avanti.
(Maria Cervi)


Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 16 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa