Passa ai contenuti principali

«L'arte di lavorar la creta» di Enzo Ligori

Lecce, 22/04/2017 – Sarà presentato domani mattina, alle 10, a Cutrofiano, nelle Scuderie di Palazzo Filomarini, il volume «L'arte di lavorar la creta. Cinque secoli della famiglia Colì nella storia della ceramica» (Kurumuny editore) di Enzo Ligori.
L'iniziativa rientra nell'ambito dei festeggiamenti per celebrare il centenario della nascita di Antonio Colì, nonno dell'attuale amministratore dell'azienda. Interverranno Oriele Rolli, sindaco di
Cutrofiano, Antonio Gabellone, presidente della Provincia, Loredana Capone, assessore regionale allo Sviluppo economico, Cesare Fumagalli, segretario nazionale di Confartigianato, Teresa Bellanova, viceministro allo Sviluppo economico, Antonio Colì, amministratore 'Fr.lli Colì srl'. Modera Antonio Gnoni, giornalista Rai. Al termine della presentazione sarà distribuita, da parte della famiglia Colì, una mappa storica della Terra d'Otranto. Il primo cittadino e l’assessore comunale alle Attività produttive, Tommaso Campa, esprimono viva soddisfazione. «Un traguardo importante e prestigioso – dicono – per la famiglia Colì e la sua azienda, da festeggiare assieme a tutta la nostra comunità».

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata