Passa ai contenuti principali

Galatina la Asl congela il Piano di riordino. De Pascalis: «Ha prevalso il buon senso»

«Ha prevalso la saggezza». Commenta così, Giampiero De Pascalis candidato sindaco per “Obiettivo 2022” (Lista De Pascalis, Direzione Italia, Forza Italia, L’Agorà, La Città, Psi, Udc), la decisione della Asl di Lecce di rinviare a data da destinarsi l’attuazione del Piano di riordino ospedaliero a partire dall’ospedale “Santa Caterina Novella”. L’incontro per la valutazione dell’impatto della riorganizzazione sull’ospedale di Galatina era fissato per domani 5 aprile, proprio nel presidio, ma De Pascalis ha chiesto ai vertici di Regione e Asl di fermarsi in attesa dell’insediamento della nuova amministrazione.

«Lunedì scorso sono stato a Bari dall’assessore al Welfare Salvatore Negro – rende noto De Pascalis – per rappresentare i dubbi e le resistenze dei cittadini a fronte di una riorganizzazione che non ha dato, sinora, concrete garanzie sull’offerta dei servizi sanitari e sull’aderenza della nuova organizzazione dell’ospedale ai criteri previsti nel Dm 70 che ha fissato gli standard per la distribuzione delle specialità e, di conseguenza, dei reparti oltre che dei posti letto. Informazioni queste che ho desunto anche dall’incontro con la direzione medica del “Santa Caterina Novella” dello scorso gennaio». Queste le criticità evidenziate da De Pascalis a Negro a cui è seguita una lettera circostanziata indirizzata al presidente della Regione, Michele Emiliano, al direttore del Dipartimento della Salute, Giancarlo Ruscitti, all’assessore regionale al Welfare, Salvatore Negro, al direttore generale della Asl di Lecce, Silvana Melli, al direttore sanitario della Asl, Antonio Sanguedolce, al direttore amministrativo, Antonio Pastore, al commissario straordinario del Comune di Galatina, Guido Aprea. Nella missiva il candidato sindaco ha chiesto «di voler procrastinare la valutazione dell’impatto del piano di riordino sull’ospedale di Galatina e l’annesso cronoprogramma sino all’insediamento della nuova amministrazione, qualunque essa sia».
E questa mattina è partita revoca della direzione generale, della riunione che doveva valutare l’impatto del riordino sull’ospedale di Galatina. «Ringrazio i vertici della Regione, della Asl e in particolare l’assessore Negro per la sensibilità e la capacità di ascolto che ha dimostrato. Oggi i cittadini di Galatina hanno trovato ascolto», conclude De Pascalis.




Commenti

Post popolari in questo blog

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa

News Video Galatina 29 Giugno 2017