Passa ai contenuti principali

Gli studenti dell’IISS “Enrico Medi” di Galatone in visita alla sede e-distribuzione di Lecce

Lecce, 18 aprile 2017 - Gli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Enrico Medi” di Galatone hanno avuto l’opportunità di conoscere da vicino il mondo dell’energia. I ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, hanno visitato la sede e il Centro Operativo che e-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce la rete elettrica ha a Lecce. La giornata di formazione si inserisce tra le numerose iniziative promosse dall’azienda con il duplice obiettivo di diffondere la conoscenza degli strumenti utilizzati per la gestione del servizio di distribuzione di energia elettrica e di far conoscere i progetti in essere. Tantissima curiosità da parte dei ragazzi che hanno voluto sapere della gestione della quotidianità, di come operano i tecnici impegnati nella risoluzione di eventuali guasti e hanno voluto parlare anche delle loro aspettative di crescita e dei desideri legati al futuro lavorativo. 
Il personale di e-distribuzione ha guidato gli studenti all’interno del Centro Operativo illustrando il funzionamento delle tecnologie grazie alle quali è possibile effettuare un’attenta e costante attività di monitoraggio della rete elettrica di media e bassa tensione. La strumentazione presente nel Centro Operativo permette, infatti, in caso di criticità, di intervenire immediatamente, consentendo di isolare il tratto di rete danneggiato attraverso manovre da remoto. Queste tecnologie consentono di rialimentare immediatamente le utenze e permettono di ridurre drasticamente i tempi di attesa per la clientela. 
Gli studenti hanno poi avuto l’occasione di visitare una cabina di trasformazione da media a bassa tensione, non in esercizio, e quindi esaminarne la componentistica in piena sicurezza. Durante la visita sono state illustrate le procedure di manutenzione fondamentali per garantire la massima qualità del servizio elettrico e lo svolgimento in sicurezza delle attività operative; il tutto in modo interattivo, coinvolgendo attivamente i partecipanti.
“E-distribuzione crede e investe nella formazione delle nuove generazioni – ha detto Enrica Sanguedolce, responsabile della Zona Lecce-Maglie durante l’incontro con gli studenti – Per questo organizziamo questo tipo di attività con le scuole: e-distribuzione, impegnata in attività innovative e ad alto contenuto tecnologico, è fondamentale investire nella formazione e far conoscere anche all’esterno dell’organizzazione i valori di responsabilità e innovazione che guidano l’operato del gruppo Enel”.
La visita è stata per gli studenti un ottimo laboratorio per entrare in contatto con il mondo dell’energia e con quei dispositivi tecnici che i ragazzi studiano nelle ore di lezione a scuola. Particolare attenzione è stata dedicata ai temi della sicurezza sul lavoro, tematica da sempre al centro dell’attenzione di e-distribuzione, il cui personale assieme a quello delle ditte appaltatrici lava in piena consapevolezza per raggiungere e mantenere l’obiettivo “Zero Infortuni”. In particolare, gli studenti hanno approfondito la tematica della prevenzione del rischio elettrico nei cantieri edili e le procedure da seguire in caso di infortunio elettrico. Non sono mancati momenti dedicati all’innovazione: sono stati illustrati alcuni fra gli ultimi progetti del gruppo Enel come il nuovo contatore elettronico, la mobilità elettrica e i progetti come Puglia Active Network e Smart Basilicata.
 

 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa