Passa ai contenuti principali

GALLIPOLI SIAMO PRONTI A COSTRUIRE UN PARCOGIOCHI DI 400 MQ SUL LUNGOMARE A NOSTRE SPESE: IL COMUNE CI PREDISPONGA L’AREA

Il primo febbraio scorso abbiamo protocollato al Comune di Gallipoli, una richiesta di donazione di un’area pubblica attrezzata per bambini, sul lungomare Galileo Galilei. Abbiamo il progetto pronto e anche il budget: frutto della generosità dei commercianti e degli imprenditori gallipolini che desiderano mettere a disposizione di tutti, uno spazio attrezzato per l’attività ludica dei bambini, anche di quelli diversamente abili.
Non c’è un’area gratuita pensata e realizzata a misura di bambino e noi ora, grazie alle donazioni degli
iscritti e dei numerosi cittadini che seguono le nostre iniziative, siamo pronti a realizzarla.
Il progetto, che non prevede alcuna spesa da parte del Comune ma solo la predisposizione dell’area, è pronto ed è stato realizzato grazie alle figure professionali presenti all’interno dell’Associazione Commercianti e Imprenditori di Gallipoli che presiedo. Abbiamo inviato, al sindaco Stefano Minerva e agli assessori Cosimo Alemanno, Silvia Coronese ed Emanuele Piccinno, il render, il progetto e l’elenco delle attrezzature da installare in una zona di circa 400 metri quadrati.
Fino ad ora l’Amministrazione ha sempre sostenuto le nostre iniziative ed infatti, riguardo al progetto del parco giochi sul lungomare (attrezzato anche per i disabili), abbiamo già avuto un riscontro positivo, ma solo verbalmente. Ora vorremmo la predisposizione dell’area per iniziare A NOSTRE SPESE i lavori e donare alla città, nel minor tempo possibile, uno spazio curato, pensato non solo per i bambini ma anche per gli adulti. Quello che chiediamo, come Associazione Commercianti e Imprenditori di Gallipoli è di “poter fare” per il bene della nostra città senza perderci nelle lungaggini burocratiche.


Matteo Spada – Presidente Ass.Commercianti e Imprenditori di Gallipoli  

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 24 Agosto 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa