Passa ai contenuti principali

Galatina polo civico Marcello Amante comprendo le ragioni della protesta delle associazioni e dei residenti: la chiusura al traffico del centro storico senza una preventiva programmazione

“La chiusura al traffico del centro storico dovrebbe essere un punto d'arrivo e non di partenza. L'atto finale di una strategia politica necessaria per evitare al massimo ogni eventuale impatto negativo sul tessuto commerciale della città e sulla condizioni di vita delle famiglie che vi risiedono.
Ritengo che si debba avere un profondo rispetto nei confronti di chi
ha investito risorse economiche per un'attività imprenditoriale nel centro storico galatinese; una chiusura così drastica senza una fase preparatoria adeguata può solo penalizzare senza portare alcuna riqualificazione turistica del patrimonio architettonico e religioso di cui Galatina è ricca.
Si può arrivare anche a pensare ad una chiusura definitiva; ma a tale provvedimento si può giungere solo passando dai necessari step intermedi. Immagino ad esempio una fase iniziale in cui il periodo di chiusura sia per un tempo ridotto e magari differenziato anche per giorni, distinguendo i feriali dai festivi e, perché no, anche per fasce orarie.
Tutto questo però deve passare attraverso una preventiva molto più complessa programmazione che comprenda un piano del colore, la tutela del basolato con l'eliminazione totale delle coperture di bitume presenti in alcuni tratti, l'arredo urbano appropriato, incentivi e disincentivi fiscali per agevolare il recupero e l'utilizzo dei tanti immobili abbandonati o inutilizzati”.

Galatina, 7 aprile 2017

Marcello Amante

candidato sindaco del Polo Civico per Galatina 

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 19 Luglio 2018

Gallipoli illuminare per avere piu' sicurezza? Pensiamo anche alla spiaggia della Purita'

“Uno dei scorci più belli e suggestivi di Gallipoli, considerata mèta regina per i vacanzieri, è la spiaggia della Purità. Durante le ore serali è completamente buia, non viene affatto valorizzata, anzi, una parte di essa, viene utilizzata come parcheggio. Durante il giorno viene presa d’assalto dai tanti gallipolini e dai vacanzieri che apprezzano la bellezza dell’arenile e dell’acqua del mare. Nelle ore serali però è un disastro perché vi è una fila di auto parcheggiate lungo la rampa d’accesso e ciò rappresenta un vero problema per la sicurezza pubblica oltre che un’occasione persa per non valorizzare uno scorcio di Gallipoli che avrebbe tutte le carte in regola per diventare patrimonio dell’Unesco. Con un’ adeguata