Passa ai contenuti principali

Galatina PD chiede al candidato De Pascalis un po’ di umiltà ed uno sforzo di approfondimento delle questioni amministrative

Al candidato De Pascalis, chiediamo un po’ di umiltà ed uno sforzo di approfondimento delle questioni amministrative prima di lanciare proclami demagogici e populisti che dimostrano quanto sia inadeguato al ruolo di Sindaco di questa città.
In particolare, con riguardo alla sua affermazione diramata sui giornali locali, di aver ottenuto dai vertici ASL e dalla Regione “che sulla messa in atto del piano di riordino ospedaliero si attendesse
l’insediamento della nuova amministrazione”, chiediamo a gran voce all’assessore regionale Negro e al Direttore generale ASL, Silvana Melli, di confermarne la veridicità.

Quanto all’accusa all’amministrazione Montagna di aver cumulato  12 milioni di debiti, chiediamo al sig. De Pascalis (a cui consigliamo vivamente di approfondire la conoscenza del bilancio comunale) di spiegarci a quali poste di bilancio egli faccia riferimento. Restiamo, trepidanti, in attesa di risposta.

In ordine all’aumento della Tari di oltre il 25%, rammentiamo a De Pascalis (all’epoca non impegnato politicamente, per cui evidentemente disattento) che l’amministrazione Montagna a guida PD, al fine di garantire gli equilibri di bilancio ma contemporaneamente evitare ai cittadini un eccessivo aggravio di imposta, aveva responsabilmente previsto un aumento del 12-13%. Oggi, purtroppo la percentuale è schizzata oltre il 25% a causa di tutti coloro, compresi i suoi attuali alleati, che votarono in consiglio comunale contro quella delibera.

Stucchevole, quanto sterile è la polemica sul commissariamento dell’ARO. All’epoca la Regione intervenne non già commissariando l’ente di cui il Comune di Galatina era capofila, ma  nominando un commissario ad acta che si sarebbe dovuto occupare dell’insediamento dell’ufficio di piano che è l’organo di gestione del consorzio; tutto ciò si rese necessario  a causa della difficoltà di tutti i Comuni a  reperire risorse umane che si sarebbero dovute dedicare  a tale compito. Successivamente l’Aro continuò a svolgere la propria funzione istituzionale con regolarità.

Quanto alla vicenda del centro polivalente di Noha, De Pascalis sa bene che nessun coinvolgimento può riguardare il Partito Democratico e men che meno chi lo rappresenta con rigore e rispetto delle istituzioni.

 Antonio De Matteis

Segretario Circolo PD Galatina

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa