Passa ai contenuti principali

Galatina Massimo Giannini l'incontro odierno con il commissario straordinario Dott. Guido Aprea

L'incontro odierno con il commissario straordinario Dott. Guido Aprea è stato di fondamentale importanza per capire quello che è stato fatto fin ora per Galatina e come si sia arrivati ad adottare determinati provvedimenti che influenzeranno il percorso amministrativo della nostra città.
In una ricostruzione molto chiara e dettagliata, il commissario ha illustrato la situazione trovata al momento del suo insediamento e di come ha affrontato le criticità incontrate.

E' ormai scongiurato, grazie alle azioni messe in atto dall'amministrazione commissariale e approvate dalla Corte dei Conti, il pericolo del dissesto del nostro comune.
Dall'incontro sono emersi, a mio avviso, due aspetti fondamentali: il primo che l'amministrazione commissariale ha funzionato e dato risposte concrete; in secondo luogo le numerose lacune lasciate dagli amministratori che hanno governato in questi anni portando la città nello stato che conosciamo.
Con poche e semplici delibere è stato possibile mettere ordine a tante storture che gravavano sulla collettività, facendo così risparmiare risorse ai cittadini: l'esempio più eclatante è la revisione dei canoni pagati dal comune per le utenze con un risparmio di circa 200.000 euro annui.
Passando poi a discutere in merito alla delibera di chiusura del centro antico, i presenti hanno appreso che nei tre mesi antecedenti alla data di arrivo della ZTL, ogni giovedì sono stati convocati dei tavoli di lavoro cui hanno preso parte i rappresentanti delle categorie interessate nel tentativo di tener conto delle esigenze di tutti.


 Massimo Giannini
Candidato Sindaco 

 Fratelli d'Italia- AN

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 18 Dicembre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa