Passa ai contenuti principali

“ECOLOGY ROCK

“ECOLOGY ROCK”: questo il titolo della conferenza che si terrà venerdì 28 aprile 2017, a Lecce
presso il Parco Belloluogo (via Vecchia Surbo 1, inizio ore 18). Creato per sensibilizzare l'opinione
pubblica riguardo le tematiche ambientali, “ECOLOGY ROCK” (environmental council) è un evento
organizzato da Ciro Corigliano, originario di Grottaglie (Ta), agrotecnico dottore (master di
secondo livello in sostenibilità del territorio ed eco-management), nonché cantautore, noto per le

anteprime nazionali dei suoi video musicali sui siti di Messaggero e Quotidiano Nazionale, anche
su scottanti tematiche ambientali, come la canzone “Aia” (autorizzazione integrata ambientale)
che mette in evidenza il caso-Ilva di Taranto. Rock perchè alterna conferenza e informazione a
momenti musicali: si parlerà di ambiente e qualità della vita ma in un modo molto originale e
coinvolgente. Alla manifestazione interverranno anche l’on. prof.ssa Adriana Poli Bortone, il dott.
Mauro Giliberti (candidato sindaco del centro-destra al Comune di Lecce), la dott.ssa Laura De
Donno e l’arch. Gianpaolo Scorrano.
Qualificati i relatore e diverse le tematiche trattate:
agr. dott. Ciro Corigliano (diritto ambientale e moderatore); dott. Cosimo Vetere (codice dei beni
culturali e del paesaggio); dott.ssa Cristina Preite (eco management, valore aggiunto nel PUG,
piano urbanistico generale); agr. dott. Gianvito Carlino (depauperamento delle caratteristiche
organolettiche degli alimenti dall'abuso di fitofarmaci); avv. dott.ssa Maria Assunta Gallicchio
(reati ambientali e discariche abusive); dott.ssa Francesca Romana D'Addario (indagine su un
campione di 100 leccesi sulla consapevolezza ambientale.
Nel corso della manifestazione si esibiranno anche Ciro Corigliano e il gruppo “Alter Ego”, band
composta da musicisti leccesi .

Commenti

Post popolari in questo blog

News Video Galatina 17 Ottobre 2017

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa