Passa ai contenuti principali

DISCARICA DI GIARDINETTO (FG), DONNO: SI PONGA FINE A INDECENTE STORIA DI INQUINAMENTO E MORTE

Foggia, 20.04.2017 - Nel corso degli anni, l'intricata vicenda della discarica di Giardinetto, nel Comune di Troia (Foggia), è stata al centro della cronaca locale oltre che di vicende giudiziarie. Storie di rifiuti di lavorazione e di materiali abbandonati di varia natura e pericolosità che hanno generato e tuttora stanno generando un crescente malcontento nella comunità locale. Una comunità che si sente abbandonata ad un assurdo destino di inquinamento e morte.

Al riguardo, è intervenuta la Senatrice pentastellata Daniela Donno, con un'interrogazione indirizzata ai Ministri della Salute e dell'Ambiente.
"Si tratta dell'ennesimo atto ispettivo presentato a fronte di un inspiegabile silenzio dell'esecutivo. Già nel dicembre 2015, infatti, avevamo chiesto conto sulla questione con un'interrogazione al riguardo ma, a quanto pare, si preferiscono ignorare le piaghe che affiggono il nostro territorio. E non parlo solo della Puglia, ma dell'intero Stivale perché situazioni del genere sono diffuse a macchia d'olio e sempre con maggiore frequenza" afferma la Senatrice salentina.
"Chiediamo ai ministri della Salute e dell'Ambiente di attivarsi con urgenza, sollecitando le amministrazioni locali competenti a porre in essere tutti gli esami epidemiologici necessari sulla zona di Giardinetto, oltre che sui territori di Troia, Orsara di Puglia e Castellaccio dei Sauri. Va inoltre chiarita, ai vari livelli governativi territoriali, la sussistenza di un'adeguata copertura finanziaria che garantisca gli interventi da fare" prosegue Donno.
"Deve essere reso operativo un immediato piano di recupero e di smaltimento dei rifiuti e un adeguato piano di bonifica e di controllo dell'area. Sono anni che si assiste ad una sistematica violazione delle norme in materia ambientale e di trattamento dei rifiuti. Nel frattempo, il benessere dei cittadini e la salubrità dell'ambiente, del paesaggio, delle coltivazioni, dei terreni e dei siti d'interesse circostanti è messa a repentaglio, nella vergognosa inerzia di chi dovrebbe porre fine a questo scempio" conclude la pentastellata.

Link interrogazione: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1013562




Daniela Donno
Vice Presidente Commissione Diritti Umani
9ª Commissione: Agricoltura e produzione agroalimentare
MoVimento 5 Stelle ★★★★★ - Senato
della Repubblica

Commenti

Post popolari in questo blog

Massimo Giannini candidato a sindaco di Galatina per FdI, il cittadino deve essere informato sulla questione compostaggio

A pochi giorni dalla diffusione dei dati dell’Agenzia Europea (EEA) che si occupa di inquinamento e che attesta la Colacem di Galatina quale concausa di seri danni sanitari e ambientali che oscillano tra i 37 e i 67 milioni di euro e dai risultati degli ultimi dati estratti dal registro tumori di Lecce, da cui emerge che il tasso di mortalità per neoplasie tumorali a Galatina e nelle frazioni ha raggiunto livelli non più tollerabili, il circolo cittadino di Fratelli d’Italia si fa

News Video Galatina 22 Giugno 2017